Saldi solo per il 40% delle famiglie, budget dimezzato a 224 euro

Tempi di magra per le famiglie italiane: solo il 40% di loro potrà permettersi di fare fare acquisti durante il periodo dei saldi, senza poter approfittare del forte ribasso dei prezzi.

In quattro anni il budget delle famiglie si è letteralmente dimezzato. Nel 2009, infatti, la spesa media che le famiglie dedicavano ai saldi era di 450 euro, mentre a gennaio 2013 la spesa sarà in media di 224 euro: la contrazione registrata è del 50,2%.
I dati sono stati pubblicati dal Codacons, che come ogni anno diffonde lo studio ufficiale sui saldi invernali.

Le famiglie, schiacciate da tasse, Imu, rate e bollette da pagare," spiega il Codacons, non hanno più soldi da spendere". "La scelta di far partire gli sconti subito dopo le feste di Natale e di Capodanno è un suicidio", sostiene il presidente Carlo Rienzi, "le tasche delle famiglie sono più che mai vuote, e gli acquisti di beni non indispensabili vengono rimandati a tempi migliori". Alla luce "dell’ennesimo flop" dei saldi, Rienzi crede che sia giunta "finalmente l’ora di liberalizzare gli sconti e introdurre giornate di vendite promozionali straordinarie come avviene all’estero".

Per chi potrà permetterseli, ecco le date dei saldi invernali 2012-2013 città per città:
Aosta: tra il terzo giorno feriale antecedente il 6 gennaio e il 31 marzo 2013
Bolzano : in Alto Adige sabato 5 gennaio 2013, nella maggior parte dei comuni dei distretti di Bolzano, Merano e Burgraviato, Valle Isarco, Val Pusteria e Val Venosta, fino al 16 febbraio.
I saldi inizieranno invece il 16 febbraio i saldi nei comuni di Tires, Castelrotto, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Renon, Sesto, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, per terminare il 30 marzo 2013. Successivamente, dal 2 marzo al 13 aprile 2013, si terranno i saldi anche a Resia, Stelvio, Maso Corto e San Valentino alla Muta
Trento : I commercianti determinano liberamente i periodi in cui effettuare i saldi, che dureranno 60 giorni.
Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza : da sabato 5 gennaio 2013 a giovedì 28 febbraio 2013
Trieste, Gorizia, Pordenone e Udine: a discrezione dei commercianti dal 5 gennaio 2013
Milano, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese : 5 gennaio 2013 per 60 giorni
Torino, Asti, Cuneo, Novara, Vercelli, Alessandria, Verbanio Cusio Ossola : da sabato 5 gennaio a sabato 2 marzo 2013
Genova, Imperia, La Spezia, Savona : 5 gennaio 2013 per 45 giorni
Bologna, Ferrara, Forlì Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini : 5 gennaio 2013 per 60 giorni
Firenze, Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena : 5 gennaio 2013
Perugia, Terni : 5 gennaio 2013
Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo : 5 gennaio 2013
Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro e Urbino : 5 gennaio 2013
L’Aquila, Teramo, Pescara, Chieti : 5 gennaio 2013
Potenza, Matera : 2 gennaio – 2 marzo 2013
Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria e Vibo Valentia : 5 gennaio 2013
Napoli, Avellino, Caserta, Benevento, Salerno : 5 gennaio 2013
Campobasso, Isernia : 5 gennaio 2013
Bari, Foggia, Brindisi, Lecce, Taranto : 5 gennaio 2013
Cagliari, Carbonia-Iglesias, Nuoro, Olbia Tempio, Oristano, Medio Campidano, Sassari, Ogliastra : dal 5 gennaio 2013 al 4 marzo 2013
Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina : 2 gennaio 2013

Ecco infine i consigli per fare affari in tempo di saldi.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saldi solo per il 40% delle famiglie, budget dimezzato a 224 euro