Salamella Casa Modena ritirata per salmonella

In Austria è stata ritirata la salamella Napoli Piccante di Casa Modena dopo che vi è stata riscontrata la presenza del bacillo della salmonella

Salamella con salmonella: in Austria è stata ritirata della salamella Napoli Piccante di Casa Modena dopo che vi è stata riscontrata la presenza del bacillo della salmonella, che può provocare la salmonellosi.

La società Grandi Italiani Salumifici ha avviato il recupero a titolo precauzionale di un lotto del prodotto Salamella Napoli Piccante di Casa Modena. L’Agenzia per la salute e la sicurezza alimentare austriaca ha fatto sapere che in un campione sarebbe stata evidenziata la contaminazione da salmonella. Il prodotto in questione da 400g, era sottovuoto associato al numero di lotto 57602709o con la data di scadenza del 5/11/2016. Il salame in questione sarebbe distribuito in Austria dalle società AGM e ADEG.

Il produttore ha comunicato che prima della consegna il prodotto non presentava alcun problema igienico sanitario. Nell’ambito della tutela dei consumatori è stato avviato un ritiro cautelare del prodotto a rischio intossicazione. La vendita è stata immediatamente fermata e i prodotti ritirata dagli scaffali. Il prodotto non è adatto per il consumo e può essere restituito a tutte le filiali di AGM e ADEG ed il prezzo di acquisto rimborsato anche senza la prova di acquisto. L’allerta in questione, ricorda Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non vuol significare che vi siano rischi per la salute né che l’allarme si possa estendere anche in Italia. Tuttavia, per maggiori informazioni il produttore ha invitato a chiamare: +39 345 0.537.776, da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 12:00 / 14:00-5:00 p.m. Attualmente, comunque, sono già in corso test per determinare la causa della contaminazione.

Queste salamelle sono uno dei ventotto prodotti ritirati dal mercato europeo perché risultati positivi alla presenza di patogeni o allergeni. Come spiega Valeria Nardi sul Fatto Alimentare, solo in quest’ultima settimana le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 57, di cui sei quelle inviate dal Ministero della salute italiano.

Spiega Nardi:

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: ingrediente allergenico (latte) non dichiarato in biscotti al cioccolato dalla Danimarca della marca Jacobsens Bakery e distribuiti in 41 Paesi (leggi articolo per approfondire); Salmonella in cosce di pollo congelato dall’Italia distribuite anche in Polonia.
Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: presenza di norovirus in ostriche del Pacifico vive (Crassostrea gigas) dalla Francia. Ci sono poi lotti di alimenti respinti alle frontiere, come due lotti di vongole vive (Ruditapes decussatus) dalla Tunisia; cadmio e mercurio in pesce spada fresco a fette (Xiphias gladius) dalla Spagna; presenza di norovirus in ostriche del Pacifico vive (Crassostrea gigas) dalla Francia. E ci sono poi le esportazioni italiane che sono state ritirate dal mercato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salamella Casa Modena ritirata per salmonella