Ritirati lotti di gorgonzola dolce: rischio contaminazione

Il Ministero della Salute ha annunciato il ritiro di alcune confezioni di gorgonzola dolce Dop per la presenza del temibile batterio Listeria

Il Ministero della salute ha annunciato il ritiro di alcuni lotti di gorgonzola dolce per il rischio di contaminazione da Listeria.

I marchi interessati sono Igor Blu, Novarì, Bella Italia, Casa Leonardi e Colle Maggio dove è stata riscontrata la presenza di Listeria monocytogenes. Sul sito ufficiale del Ministero sono stati indicati anche i numeri di lotto e le relative scadenze delle confezioni incriminate.

  • Igor Blu – confezione da 150 grammi con lotto numero 00716005 e data di scadenza 16/02/2019 e in confezione da 1,5 kg con lotto numero 0073033, 0073034 e 0073036 e data di scadenza 07/03/2019.
  • Novarì – confezione da 1,5 kg con lotto numero 0074027 e data di scadenza 07/03/2019.
  • Bella Italia – confezione da 1,5 kg con lotto 0074040 e data di scadenza 07/03/2019.
  • Casa Leonardi – confezione da 1,5 kg con lotto numero 0074035 e data di scadenza 07/03/2019 e lotto numero 0083002 e data di scadenza 08/03/2019.
  • Colle Maggio – confezione da 300 grammi con lotto 0088003 e data di scadenza 17/02/2019.

Secondo quanto rivelato nel comunicato ufficiale del Ministero della Salute, tutte le confezioni di formaggio richiamate sono state prodotte dall’azienda Igor Srl, nello stabilimento di Strada Natale Leonardi 32 a Cameri, Novara. I consumatori che hanno acquistato la gorgonzola Dop dolce sono invitati a verificare il marchio e il numero di lotto. Se corrispondono a quelli segnalati non devono consumare il formaggio e restituirlo al punto vendita per ottenere la sostituzione oppure il rimborso.

La listeriosi è un’intossicazione alimentare che viene causata dal batterio Listeria monocytogenes e può rivelarsi molto pericolosa per le persone che presentano un sistema immunitario più debole, come gli anziani, i bambini e le donne incinta. Il batterio può popolare il pesce, la carne, le verdure crude, il latte non pastorizzato, i latticini e i cibi pronti. La Listeria resiste alle basse temperature e viene neutralizzata attraverso la cottura.

Non è la prima volta che alcuni prodotti vengono ritirati dal mercato per questo motivo. In passato lo stesso destino era stato riservato ad alcuni lotti di minestrone Findus surgelato e alle confezioni di prosciutto cotto Fiorucci. 

Ritirati lotti di gorgonzola dolce: rischio contaminazione