Risparmiare contro la crisi: cucinare tutto in casa. I dati della Coldiretti

Una indagine della Coldiretti – sui consumi degli italiani negli ultimi mesi – ha messo in luce un cambio di rotta negli acquisti alimentari delle famiglie, con un aumento record nell’approvigionamento delle materie prime come farina +8%, uova +5% e burro +2,8% che non si registrava dai tempi dell’ultima guerra.

Risparmiare in tempo di crisi spinge a una maggiore attenzione ai prezzi, alla ricerca di sconti e offerte speciali mentre spalanca le porte al fai da te in cucina.

Intanto calano i consumi di pesce -3% e carne -5,5% e di alimenti superflui come dessert e caramelle che oscillano dal 6 al 10% in meno, aumentano invece gli aquisti di fette biscotte +6%, miele e caffe +3,3%.

Addio alle prime colazioni al bar in piedi e benvenuto al salutare breakfast domestico tra fragranze e profumi tutti casalinghi, ma non solo, merende pranzi e cene in casa, diventano occasione di incontro con amici e familiari.

In tempo di crisi si rispolverano le tradizioni e si riscopre così il piacere inaspettato di preparare in casa pani croccanti fatti con le proprie mani o soffici focacce condite con olio e sale da mostrare e portare con orgoglio in tavola.

E divertisi a scegliere la farina giusta, magari seguire i consigli dei salutisti cambiando spesso cereali, passando con disinvoltura dal kamut al farro, dalla segale al mais, senza dimenticare la tradizionale farina di frumento.

Non resta altro che passare all’opera e preparare in casa pani e focacce, croissant e frittatine da farcire a piacimento, per cimentarsi poi con piatti economici e prelibati da consumare in famiglia.

Si uniscono così agli effetti positivi di un bel taglio alle spese un contributo alla salvaguardia della salute e un rapporto più consapevole con cibo e cucina.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Risparmiare contro la crisi: cucinare tutto in casa. I dati della&nbsp...