Rischio ictus dal parrucchiere, colpa del lavandino

L'estensione scorretta del collo durante il lavaggio dei capelli può provocare dei danni alle arterie, addirittura può farle scoppiare

Quando Elizabeth Smith ha deciso di farsi una piega dal suo parrucchiere a San Diego, non immaginava che avrebbe rischiato di morire a causa di un ictus provocato dal lavaggio della testa. La vicenda è avvenuta nel gennaio 2014: 8 giorni dopo essersi recata dal coiffuer, Elizabeth ha cominciato a sentirsi male e solo un’operazione d’urgenza la salvata da morte certa.

I medici hanno parlato di attacco di cuore da salone di bellezza, una patologia rarissima che colpisce quando il lavandino per lavare la testa non è regolabile. Infatti l’estensione scorretta del collo può portare a una dilatazione delle arterie, ma si possono anche rompere, provocando l’ictus per una anomalia del flusso di sangue che arriva al cervello.

La protagonista di questa vicenda ha raccontato a Buzzfeed:

All’inizio ero un po’ scettica sul fatto che fosse stato il lavaggio a provocare l’ictus così ho chiesto alle mie amiche di chiedere ai loro parrucchieri ed è venuto fuori che l’80% dei saloni è al corrente della possibilità di ictus. Così ho pensato “se lo sanno tutti e non fanno niente c’è qualcosa che non va.

Ciò che ha vissuto la Smith avviene raramente, ma può accadere. Quindi sinceratevi che i sedili dei vostri parrucchieri siano regolabili, così non rischierete nulla. Intanto, Elizabeth ha fatto causa al salone di bellezza per essere risarcita.

Rischio ictus dal parrucchiere, colpa del lavandino