Rientro: le dritte per affrontarlo al meglio

Le vacanze sono finite e il rientro è, come ogni anno, traumatico. Non scoraggiatevi, però: con qualche piccolo accorgimento si possono prolungare gli effetti benefici del relax vacanziero. Fondamentale: non perdere l’abitudie di coccolarsi e volersi bene, non solo durante l’estate ma anche nei lunghi mesi invernali. Ecco cinque mosse per rendere meno traumatico il rientro:

1 – Mantenete il più possibile i ritmi assunti durante le vacanze, per non avere un "brusco ritorno alla realtà". Cercate di non rituffarvi nello stressante turbinio lavorativo, ma affrontate gli impegni con calma e, se potete, cercate di fare le cose con gradualità, lasciando degli spazi dedicati soltanto a voi stesse e cercando di non abbandonare le abitudini vacanziere 

2 – Mantenete i contatti con le persone più simpatiche che avete conosciuto in viaggio: chiamatele, scambiatevi sms e, se potete, vedetevi. Aiuterà a prolungare il clima vacanziero e sarà divertente ricordare insieme i bei momenti trascorsi. E potrebbero scaturirne nuove amicizie 

3 – Passate più tempo possibile all’aria aperta: fate lunghe passeggiate, gite in bici, praticate degli sport e dedicatevi weekend o giornate fuori porta per rigenerarvi e sentirvi ancora in vacanza 

4 – Assumete cibi che aiutino la mente a ripartire (mirtilli, salmone, noci) e bevete molta acqua: aiuta a mantenere i capelli lucenti dopo i bagni di sole e mare e l’abbronzatura dura più a lungo 

5 – Non dimenticate i buoni propositi che avevate fatto nel periodo di euforia vacanziera (smettere di fumare, mettersi a dieta, iscriversi a un corso di ballo): fate una lista e datevi delle scadenze, sarà più facile mantenerli

Rientro: le dritte per affrontarlo al meglio