Moige chiede chiusura del GF Vip dopo le scene hot fra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser

Il Moige torna ad attaccare il Grande Fratello Vip, chiedendone la chiusura dopo le scene hot fra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser

La richiesta di chiusura per il GF Vip è nei giorni scorsi stata avanzata dal Moige, il Movimento Italiano Genitori. E non è la prima volta che  l’edizione 2017 della trasmissione finisce nell’occhio del ciclone. Già la doccia hot di Cecilia, sorellina di Belen Rodriguez, aveva fatto gridare allo scandalo. Ora, a quell’episodio se ne sono aggiunti altri. Momenti definiti “trash” da un’associazione nata per difendere i diritti dei minori davanti al piccolo schermo.

Nella petizione diffusa per determinare la chiusura del GF Vip, così si legge: “Assistiamo ad ogni puntata ad un’ondata di indecenza, volgarità e disprezzo. Le telecamere spesso inquadrano scene da evitare in prima serata, lesive della privacy e irrispettose del minore, come nel caso dello scandaloso bidet della Rodriguez in diretta tv. Non mancano accesi litigi, imprecazioni che costano fortunatamente squalificazioni (come quella di Predolin), minacce gratuite (come quella dell’impulsivo Rodriguez ai danni di Bossari) e insulti (come le affermazioni pesanti contro Malgioglio). È inammissibile che vengano trasmessi programmi così scadenti, di tale squallore e bassezza culturale, offensivi per la dignità di tutti gli spettatori adulti e minori che siano”.

La puntata precedente…

Alla precedente richiesta di chiusura per il GF Vip era seguita la replica di Mediaset. Che, nel comunicato così diffuso, aveva enunciato: “Tutti i programmi Mediaset rispettano le norme e i principi che regolano il palinsesto radiotelevisivo. E non potrebbe essere altrimenti dal punto di vista legale. Oltre ai limiti di legge, Mediaset esprime una propria responsabilità editoriale che caratterizza quotidianamente l’attività televisiva del Gruppo”. A rafforzamento di questa tesi, il comunicato ricorda come sia stata proprio l’emittente televisiva ad introdurre i bollini verdi, rossi e gialli fin dal 1994, per aiutare le famiglie a scegliere per i minori i programmi più adatti. Senza contare che, tramite il sistema parental control, l’accesso alla televisione può essere limitato dal genitore.

Per Mediaset, dunque, la richiesta di chiusura per il GF Vip è assurda. “Pretendere oggi di chiudere programmi televisivi suona assurdo e anacronistico, quando il vero tema riguarda l’accesso indiscriminato del pubblico di ogni età al mondo Internet, su cui non è esercitato alcun controllo”, conclude il comunicato. Per ora, il GF Vip è salvo.

Dopo che le telecamere hanno catturato momenti intimi fra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez, il Moige ha deciso di intervenire con una nuova nota per chiedere la chiusura del Grande Fratello Vip. “In onda ogni lunedì sera su Canale Cinque, continua a violare principi di decenza televisiva con contenuti che offendono la dignità di tutti gli spettatori, minori e genitori – si legge nel comunicato in cui il Moige rinnova – l’appello alla responsabilità sociale a tutte le aziende per chiedere il ritiro degli spot: qui non è solo una questione di tv trash ma di rispetto e tutela del telespettatore, specialmente se minore”.

Il Movimento Italiano Genitori ha scritto che: “Dopo essere rimasta impunita la terza bestemmia di Onestini evidente, nonostante la rapida parlantina assistiamo in queste ore, ancora una volta, a un’esplosione di indecenza e volgarità con scene di sesso fra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser. Per Canale 5 – continua il comunicato – non punire tali atti significa ratificarli. Una chiara offesa verso milioni di italiani. Non possiamo accettare che programmi di tale squallore e bassezza culturale siano trasmessi in prima serata a detrimento di minori che vedono negli atti osceni e nelle bestemmie dei loro beniamini uno stile di comportamento”.

Moige chiede chiusura del GF Vip dopo le scene hot fra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser
Moige chiede chiusura del GF Vip dopo le scene hot fra Cecilia Rodrigu...