Raggi e Boschi, nuova stretta di mano. Due politiche agli antipodi a confronto

'Na gatta morta La Raggi, 'Na Fata turchina La Boschi, così dice il popolo

Si sono incontrate e salutate con un sorriso e una stretta di mano la neo eletta sindaca Virginia Raggi e il ministro per le Riforme e Pari opportunità Maria Elena Boschi, una accanto all’altra per sedare così – mentre presenziavano a un’iniziativa contro la violenza sulle donne – le polemiche scatenatesi per la freddezza manifestata da entrambe nel loro primo incontro al Giubileo dei politici la settimana scorsa.
Ma cosa hanno in comune le due donne della politica italiana del momento? Una ministro del Governo Renzi e l’altra sindaco di Roma per il Movimento 5 Stelle.

Raggi, bruna, non bella, occhi castani, asciutta e con uno suo stile metropolitano e senza fronzoli, esteticamente Virginia è l’anti Boschi

Boschi, bella, bionda, rotonda e avvenente, sguardo languido e fare seduttivo, Maria Elena sa di piacere.

‘Na gatta morta La Raggi, ‘Na Fata turchina La Boschi, così dice il popolo.

La Boschi e la Raggi provengono entrambe da una formazione giuridica, studiose di diritto, laureate in Giurisprudenza e avvocatesse.

Una, Maria Elena, ha già un bel curriculum politico alle spalle ed è riuscita a organizzare i suoi programmi e formare rapidamente il suo staff di lavoro, l’altra – Virginia – fatica ancora a dare un volto e un nome ai suoi collaboratori, forse perché non ha ancora quel piglio del comando, o perché non può decidere lei? Però un complimento qualche tempo fa l’Economist lo ha fatto a Virginia: assomiglia “a un’aspirante congress-woman americana o a una Tory britannica“. Non male.

Il back round della Boschi: arriva da un cittadina piccola piccola, Laterina, era prima della classe al liceo classico Petrarca, il top di Arezzo, mai una parolaccia e mai una sigaretta. Ha fatto la Madonna nel presepe vivente e insegnato catechismo.

Le origini della Raggi: è venuta su a Roma nell’anonimato, vissuta nel quartiere di San Giovanni, alunna del liceo scientifico Newton di viale Manzoni, frequentato da borghesi e coatti. Poi si è trasferita a Ottavia, borgata di Roma Nord

Ma non finisce qui, Maria Elena e Virginia entrambe sulla cresta dell’onda, fanno parlar di loro anche per l’evidente fascino e l’indiscutibile avvenenza. Ma vediamo le differenze sul look e l’eleganza delle due lady agli antipodi:

Maria Elena Boschi è una bella donna, con curve morbide e attraenti, ha un modo di vestire elegante. È chic e raffinata, il suo look è sempre curato e molto femminile e il make up è sofisticato e ben studiato, per nulla pesante che le dona quell’aria seduttiva che a Maria Elena, e a tutto il mondo gossip, piace tanto.
La Boschi per farla breve è sexy e charmante, sarà il potere, sarà l’essere felice del ruolo che ha, saranno gli amanti che le attribuiscono? O forse tutto l’insieme. Fatto sta che Maria Elena brilla di una luce malandrina.

Veniamo a Virgina Raggi, di una bellezza più nascosta, un fascino che vive ancora nell’ombra, donna schiva e da scoprire, tutta da valorizzare. Per adesso – ma siamo sicure che potrà migliorare – ha uno stile metropolitano minimalista. A volte Virginia riesce ad essere elegante, quando indossa il tubino nero inventato da Coco Chanel, la Petite robe noire le dona fascino ma non ancora charme e femminilità. Resta vagamente rigida la Raggi col suo make up da suorina.

Il suo modo di vestire è spesso severo, a volte sconfina nel banale a volte è troppo povero. È una bella donna Virginia, disinvolta e sportiva con un fare deciso ma anche dolce, dovrebbe dare una sistemata al taglio e al colore dei capelli che risulta triste e un po’ troppo “nature”, puntare a raggiungere quel tocco di raffinatezza e feminilità in più in cui la Boschi sguazza come un pesce.

Siamo certe che il mondo della politica, le adulazioni e la corte che si creerà intorno a Virginia le daranno lo sprint per guadagnare quel pizzico di classe in più che le occorre per conquistare uomini e donne, più di quello che già a fatto.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Raggi e Boschi, nuova stretta di mano. Due politiche agli antipodi a&n...