Il Museo del Cibo (strano). Cose mai viste

Una zucchina a due teste, una frittata a forma di unicorno, il fantasma nel tuorlo d'uovo

Ma sarà vero che noi siamo quello che mangiamo? Speriamo di no, altrimenti chissà in cosa si saranno trasformati i benefattori del museo dei cibi strani dopo aver assaggiato le loro opere d’arte. Andiamo per ordine: vi è mai capitato di imbattervi in una zucchina a due teste o in una frittata a forma di unicorno? Ecco, si dà il caso che sia capitato anche ai creatori del sito in questione: ma invece di liquidare la cosa come una stranezza qualsiasi, costoro hanno deciso di mettere queste «creature» in un museo online fotografandole e catalogandole regolarmente come se si trattasse di reperti di inestimabile valore.

Signore e signori ecco il MoFa, museum of Food anomalies: alla vostra sinistra c’è la sala delle «creature spaventose». Qui trovano spazio capolavori come il fantasma nel tuorlo d’uovo, l’alieno nella schiuma della birra, il mostro-patata con gli occhi fuori dalle orbite, la cotoletta di pollo che somiglia a un’orca assassina. Altro salone, è il turno delle icone religiose: ecco il pomodoro diabolico con tanto di corna e il torsolo di pera a forma di croce.

Altro che Tate Gallery di Londra, i ritratti più toccanti sono tutti in questo museo: foglie di lattuga antropomorfe, peperoni sorridenti, rape capellone, un gruppo di spaurite fette di cetriolo. La sala più visitata resta però quella dell’Urlo di Munch, pardòn, dell’Urlo dei cereali: e chissà che faccia avrà fatto l’«archeologo» che l’ha scovato nella sua scodella una mattina a colazione? D’altra parte non c’è bisogno di essere Vittorio Sgarbi per contribuire al successo del museo. Basta inviare una foto della propria scoperta ai curatori della mostra e loro, valutatane l’autenticità (vietatissimi fotoritocchi e «trucchetti» in genere), provvederanno a pubblicarla nel sito: a eterna memoria.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Museo del Cibo (strano). Cose mai viste