Protesi al seno vietate alle minorenni

E’ legge il divieto per le minorenni di rifarsi il seno. Nell’ambito della chirurgia plastica, sono vietate quindi le protesi al seno per fini esclusivamente estetici per le ragazze con meno di 18 anni. Il disegno di legge, già approvato il 22 dicembre 2010,  è stato approvato definitivamente il 22 maggio 2012 dalla Commissione Affari sociali della Camera ed entrerà in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Saranno gli stessi chirurghi plastici a pagare la sanzione in caso di contravvenzione al divieto: il pagamento di 20.000 euro sarà a carico degli operatori sanitari che effettuano l’operazione alla minorenne e che vengono anche sospesi dalla professione medica per tre mesi. L`impianto di protesi mammaria a soli fini estetici è consentito soltanto su coloro che abbiano compiuto la maggiore età, anche se il divieto "non si applica nei casi di gravi malformazioni congenite certificate da un medico convenzionato con il Servizio sanitario nazionale o da una struttura sanitaria pubblica". 
 
Con il ddl vengono istituiti il registro nazionale e i registri regionali degli impianti protesici mammari effettuati in Italia, nell`ambito della chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica. Il registro viene istituito, si legge nella norma, per "il monitoraggio clinico del soggetto sottoposto a impianto, allo scopo di prevenire le complicanze e migliorare la gestione clinico-assistenziale degli eventuali effetti indesiderati ed esiti a distanza" e il "monitoraggio epidemiologico, a scopo di studio e ricerca scientifica in campo clinico e biomedico e di programmazione, gestione, controllo e valutazione dell`assistenza sanitaria".
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Protesi al seno vietate alle minorenni