Principesse d’Europa: belle, magiche e da invidiare… o anche no

Principessine con abiti firmati o sgargianti e cappellini buffi e azzardati, che danzano e flirtano a feste irraggiungibili, eventi blindati o galà che si vedono solo in Tv.

Nozze riparatrici o annunciate da favola tra altezze reali e borghesi di tutti i giorni, che fanno sognare e sperare anche i comuni mortali.

Tradimenti e conquiste proibite da togliere il fiato, figli illeggittimi e naturali come se piovessero, patrimoni familari in bilico o sgretolati e corone che vacillano o cadute da secoli.

Bellezze dal portamento regale, irraggiungibile anche dopo anni di esercitazioni, abiti che il fruscio uno se lo immagina come il soffio del vento e rampolli splendidi che sorridono abbronzati da panfili e auto d’epoca, o che fumano e se la raccontano sorseggiando un drink nei giardini di case patrimonio dell’umanità.

Cognomi e nomi, città e luoghi reconditi che ricordano noiose lezioni di storia. Questo e molto altro ancora fa parte del mondo dorato e incantevole che vediamo girare turbinosamente intorno a principi e principesse dei nostri tempi. Ma la principesse ci chiediamo son tutte così belle, felici e raggianti come sembrano o la vita in fondo è più semplice lontano dai riflettori.

Charlotte e Kate Middelton, Caroline di Monaco e Charlene, Sarah Ferguson, Grace Kelly e Letizia Ortiz sarebbero state o sarebbero più felici se vivessero nell’ombra? Lasciateci il beneficio del dubbio.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Principesse d’Europa: belle, magiche e da invidiare… o anc...