Il Principe Harry: “Non ho parlato della morte di mia madre Diana, ero depresso”

Il fratello minore di William confessa per la prima volta di aver sofferto di depressione e racconta come è riuscito a uscire dall'incubo

Il principe Harry per la prima volta parla del dolore che lo ha accompagnato per molto tempo dopo la morte di sua madre, Lady Diana, in un tragico incidente nel 1997 (ecco come è ora la sua tomba). Allora lui aveva appena 12 anni. La scomparsa improvvisa della mamma ha gettato il fratello minore di William in uno stato di depressione che lo ha accompagnato fino a tre anni fa e nessuno al di fuori di Buckingham Palace ne era a conoscenza.

Harry ha confessato questo segreto durante il suo ultimo impegno pubblico quando ha presieduto alla raccolta fondi indetta dall’associazione Heads Together, che si occupa di persone affette da malattie mentali, insieme ad altre personalità del mondo dello sport.

Il rampollo dei Windsor ha dichiarato a Ferdinand Rio, ex calciatore inglese che da poco ha perso la moglie:

Mi dispiace molto di non aver parlato di lei.

Il principe ha nascosto per anni un profondo disagio sotto comportamenti ribelli e scandalosi. La svolta è avvenuta tre anni fa quando è uscito dalla depressione.

Per moltissimi anni non sono riuscito a parlare di lei e della sua morte.

Solo quando ha riconosciuto il problema e ne ha parlato con chi gli era attorno, è riuscito a venirne fuori:

Va bene soffrire, ma è necessario parlare con qualcuno. Parlare del proprio dolore non è sintomo di debolezza. La vera debolezza è avere un problema e non riconoscerlo: questo non risolve nulla.

Negli ultimi tempi Harry ha spesso fatto riferimento alla madre, affermando che il suo primo obiettivo è di renderla orgogliosa. Il secondogenito di Carlo e Diana è oggi molto impegnato in attività benefiche e si è anche sottoposto pubblicamente al test dell’HIV per sensibilizzare i sudditi sugli esami anti Aids.

Il Principe Harry: “Non ho parlato della morte di mia madre Diana, ero depresso”
Il Principe Harry: “Non ho parlato della morte di mia madre Dian...