Pigmenti per tatuaggi con sostanze cancerogene: Ministero li ritira dal mercato

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro e il richiamo di 9 pigmenti per tatuaggi contenenti sostanze cancerogene e metalli pesanti oltre il limite

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro di alcuni pigmenti per tatuaggi perché contenenti sostanze cancerogene.

Si tratta di 9 tipi di inchiostro non conformi alla legislazione europea. Come si legge sul sito del Dicastero nella sezione Allarmi consumatori e reazioni a notifiche di prodotti non alimentari pericolosi i pigmenti interessati sono i seguenti:

  • Pigmento per tatuaggi DUBAI GOLD, marca WORLD FAMOUS TATTOO, Numero lotto WFDG172801, scadenza 02/02/2020
  • Pigmento per tatuaggi – SAILOR JERRY RED, marca WORLD FAMOUS TATTOO INK, numero lotto WFSJR1720011
  • Pigmento per tatuaggio Black Mamba, marca Black Ink, numero lotto 2D170018
  • Pigmento per tatuaggio GREEN BERET, marca WORLD FAMOUS TATTOO, numero lotto WFGB161801
  • Pigmento per tatuaggio Hot Pink, marca ETERNAL INK, numero lotto # T-138
  • BANANA CREAM, marca INTENZE, lotto SS233, art ST1021BC
  • LINING GREEN, marca INTENZE, numero lotto lotto SS204
  • Pigmento per tatuaggi LINING RED LIGHT, marca INTENZE, numero lotto SS191
  • BLUE IRIS, marca Perma Blend World Famous Inc, numero lotto Lotto PBB/18904 ref PBB /1/2 Batch B20207, scadenza 05/23/21

Gli articoli sono stati sottoposti a divieto di commercializzazione, ritiro e richiamo. Analisi chimiche effettuate in diversi laboratori italiani hanno evidenziato in tutti questi prodotti la presenza di sostanze pericolose per la salute, in alcuni casi indicate come rischio chimico-cancerogeno, in altri chimico-allergogeno con la presenza di metalli pesanti non ammessi, cromo e nichel oltre i limiti consentiti.

Recentemente il Ministero aveva disposto i ritiri del salame Citterino, e di gorgonzola contaminato.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pigmenti per tatuaggi con sostanze cancerogene: Ministero li ritira da...