PETA: il centro animalista uccide più animali di quanti ne salva?

La PETA è un'organizzazione a difesa degli animali ma, visti gli ultimi fatti accaduti in America, la PETA uccide animali più di quanti ne salva

PETA è l’acronimo di People for the Ethical Treatment of Animals, persone per il trattamento etico degli animali, ed è un’organizzazione no-profit che si preoccupa che vengano rispettati i diritti degli animali. La sua sede centrale è in Virginia, a Norfolk, ma ha uffici in tutti gli Stati Uniti e anche in Germania, India, Paesi Bassi, Regno Unito e Asia. Nonostante si proclami come un’associazione nata per assicurare i giusti diritti agli animali, ogni anno la PETA si rende complici di numerose morti, tanto che pare che la PETA uccide animali in numero maggiore rispetto a quanti ne salva.

La PETA si occupa della difesa di tutti gli animali, ma il caso che ha maggiormente attirato l’attenzione sull’associazione riguarda i canili degli orrori. Per quanto sia eticamente scorretto e, ormai, anche illegale, non sono poche le situazioni in cui i cani vivono in condizioni pietose. Eppure è evidente quanto siano teneri e come reagiscono bene quando gli viene dato affetto. Ma la situazione nel canile del quartier generale della PETA a Norfolk lascia tutti senza parole.

Secondo quanto diffuso dal Centro per la Libertà dei Consumatori (CCF) di Washington D.C., nel 2012 la PETA ha soppresso addirittura l’89,4% di cani e gatti ospitati nel canile di Norfolk. Si trattava di animali potenzialmente adottabili e che invece hanno trovato la morte per mano dell’organizzazione che invece dovrebbe garantirgli una vita dignitosa. Solo l’anno scorso ad essere soppressi sono stati ben 1647 cani e gatti e ad essere adottati soltanto 19.

Si tratta di numeri che lasciano totalmente interdetti, soprattutto se si pensa che dal 1998 la PETA ha ucciso 29.398 animali. Secondo Justin Wilson, analista presso il CCF, la PETA si dimostra un’organizzazione fortemente ipocrita, visto che predica il giusto trattamento degli animali in tutto il mondo ma sopprime quasi tutti i cani e i gatti ospitati nei propri canili. La PETA si impegna veramente poco per il benessere dei propri ospiti animali, se si considera anche che per farlo può usufruire di un budget di 36 milioni di dollari. Sempre secondo quanto dichiarato da Wilson, la PETA è più interessata alla pubblicità che alla vita degli animali e quindi è arrivato il momento che il canile di Norfolk venga riconosciuto dal Commonwealth della Virginia per ciò che è realmente, vale a dire un mattatoio.

PETA: il centro animalista uccide più animali di quanti ne salva?
PETA: il centro animalista uccide più animali di quanti ne salva...