Pelé ricoverato d’urgenza, il messaggio del campione: “Sono forte”

Dopo giorni di grande ansia e preoccupazione, Pelé rompe il silenzio rassicurando sulle sue condizioni di salute dopo il ricovero in ospedale

Negli ultimi giorni si è diffusa una grande preoccupazione per Pelé. Stando alle prime indiscrezioni, il campione del mondo di calcio sarebbe stato ricoverato d’urgenza per via di condizioni di salute per nulla promettenti, dopo aver iniziato la chemioterapia in seguito all’intervento per un tumore all’intestino. A confermarlo a distanza di qualche ora è stato lo stesso ex calciatore che, con un post condiviso su Instagram, ha voluto rassicurare i tantissimi fan e ammiratori che lo sostengono con parole piene di speranza.

Pelé non risponde alla chemioterapia

Da una parte all’altra del Pianeta, non c’è stato calciatore o tifoso che non abbia colto l’occasione per esprimere la propria preoccupazione per Pelé, il campione del mondo brasiliano che ha fatto sognare un’intera generazione con le sue incredibili imprese, guadagnandosi il titolo di vera e propria leggenda del pallone.

Stando alle prime indiscrezioni diffuse dai media brasiliani, Pelé sarebbe stato ricoverato d’urgenza all’Ospedale Albert Einstein di San Paolo lo scorso 30 novembre per via di problemi di salute piuttosto seri. Le condizioni dell’ex calciatore sono difficili e precarie già da un anno, da quando gli è stato diagnosticato un tumore all’intestino per il quale ha subito un pesante intervento chirurgico. Dopo l’operazione aveva iniziato immediatamente un ciclo di chemioterapia, ma nelle ultime settimane non avrebbe risposto come previsto.

La figlia Nely ha cercato di arginare la preoccupazione generale, sostenendo che il ricovero del padre 82enne fosse già programmato e non dovuto a particolari motivi. Ma le voci hanno continuato a rincorrersi inesorabilmente, alimentate ancor di più dal silenzio della struttura sanitaria che si è rifiutata di rispondere a qualsiasi domanda.

Le prime parole di Pelé dopo il ricovero in ospedale

Si è parlato, dunque, di un netto peggioramento che ha lasciato il mondo con il fiato sospeso. I principali giornali brasiliani hanno lanciato titoli allarmanti, parlando di cure palliative dopo che il tumore si era diffuso aggredendo anche polmoni e fegato.

A distanza di giorni, però, è stato lo stesso Pelé a rompere il silenzio, spiegando con un post su Instagram come stanno davvero le cose: “Amici miei, voglio mantenere tutti calmi e positivi. Sono forte, con molta speranza e seguo il mio trattamento come al solito. Voglio ringraziare tutto il team medico e infermieristico per tutte le cure che ho ricevuto. Ho molta fede in Dio e ogni messaggio d’amore che ricevo da te in tutto il mondo mi mantiene pieno di energia. E guardo anche il Brasile ai Mondiali! Grazie mille per tutto 🙏🏾”.

Parole intrise di speranza, di coraggio e di quell’energia che il campione del mondo ha sempre mostrato in campo, vincendo tutto il vincibile e diventando un vero e proprio simbolo per la sua generazione, così come per chi ha deciso di intraprendere la sua strada in tempi più recenti. La situazione sembra stia migliorando, come riporta il comunicato dell’ospedale condiviso da Pelé con i suoi follower e ciò lascia ben sperare che ci sarà ancora tempo prima di dire addio a una delle più grandi leggende dello sport che il mondo abbia mai conosciuto.