Parto, in arrivo l’epidurale gratis in tutti gli ospedali

Il parto senza dolore diventa un diritto per tutte le donne italiane. L’anestesia epidurale, al momento utilizzata solo dal 15% delle partorienti, è stata inserita nei Lea (livelli essenziali di assistenza, cioè le prestazioni rimborsate dal Ssn).

Attualmente l’anestesia epidurale, che viene fatta durante il travaglio e permette alla donna di restare vigile e di partorire con minor dolore, non è considerata un servizio gratuito e garantito in tutti gli ospedali: solo due strutture pubbliche su dieci la offrono.
In alcuni centri è assicurata 24 ore su 24 gratuitamente, in altre è gratuita durante il giorno ma non in orario notturno, in altre ancora possono farla solo poche partorienti. Con l’aggiornamento dei Lea, chi richiede l’epidurale dovrà ricevere lo stesso trattamento in tutte le Regioni, che si dovranno organizzare per coprire con anestesisti competenti tutte le sale parto.

La lista dei servizi essenziali per i pazienti italiani, su cui si lavora da anni, dovrebbe essere approvata entro il 31 dicembre 2012 dal ministro della Salute Renato Balduzzi e comprende, oltre all’epidurale, anche 110 malattie rare e 5 patologie croniche, tra cui la dipendenza da gioco d’azzardo: per tutte queste malattie sarà previsto il diritto al rimborso automatico delle cure.

"Ci sono margini di inefficienza e spreco nella sanità delle regioni italiane. Dunque, c’è ancora una possibilità di poter rendere in questi anni sostenibile il nostro Sistema Sanitario Nazionale con le sue preziose caratteristiche di fondo". Ciò però a patto di incentivare la "condivisione tra Stato e Regioni". E’ quanto ha sottolineato il ministro della Salute, Renato Balduzzi. "Il nostro sistema", ha aggiunto, "ha bisogno di un di più di condivisione e non un di più di contrapposizione". Balduzzi ha quindi rilevato come la sanità abbia dato "un apporto importante nel complessivo processo di riequilibrio economico, ma ciò è stato fatto con attenzione, cercando – ha detto – di puntare su processi di riorganizzazione e razionalizzazione, ma non di riduzione dei servizi".

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Parto, in arrivo l’epidurale gratis in tutti gli ospedali