Parigi: finalmente anche le donne hanno il permesso di mettere i pantaloni

Fino a qualche giorno fa le donne che passeggiavano per Parigi in abiti maschili erano fuori legge. Sembra incredibile, ma è proprio così! In Francia infatti era in vigore una legge del 17 novembre 1800 che vietava alle ragazze di indossare abiti considerati maschili.

Come i pantaloni, appunto. A stracciare l’antica legge ci ha pensato il giovane ministro per i diritti delle donne e portavoce del governo francese, Najat Vallaud-Belkacem, spesso lei stessa in giacca e pantaloni.

Rispondendo a un’interrogazione parlamentare sulla Gazzetta ufficiale del Senato, ha scritto nero su bianco che l’antica regola risalente al 16 brumaio dell’anno IX è da ritenersi non più in vigore, perché "caduta in desuetudine" e "incompatibile con il principio della parità tra i due sessi". Firmata dal prefetto, l’"ordinanza concernente il travestimento delle donne" D/B 58 obbligava le madame ad "abbandonare gli abiti del proprio sesso solo per motivi di salute". La pena prevista era il carcere immediato

L’obiettivo della proibizione, ha dichiarato il giovane ministro di origini marocchine, consisteva "nel circoscrivere l’accesso delle donne a determinati incarichi o occupazioni". È questa l’ultima battaglia del giovane ministro. Sua è la proposta di legge antiprostituzione, che punta alla penalizzazione dei clienti. Suo è un nuovo progetto di legge contro le molestie sessuali. Come si legge su Le Parisien, per la piena uguaglianza c’è ancora molta strada da percorrere. L’articolo L. 120-2 del codice del lavoro permette, ad esempio, al datore di lavoro di imporre la gonna alle proprie dipendenti, purché ne giustifichi "chiaramente" le motivazioni.
 
L’abbigliamento femminile resta un tema molto dibattuto nella politica francese. Nel maggio scorso aveva fatto discutere la 37enne ecologista Cécile Duflot, ministro dell’Edilizia, che si era presentata in jeans alla prima seduta del Consiglio dei ministri. Questa ipotesi nella norma del 1800 non era stata neanche presa in considerazione.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Parigi: finalmente anche le donne hanno il permesso di mettere i panta...