Ora legale 2016: quando cambia?

Istituita per sfruttare al meglio la luce solare nel corso della giornata, consente di risparmiare i consumi di energia elettrica e risparmiare sulle bollette

Ideata dall’inglese William Willett nel 1906 e adottata dal Parlamento della Gran Bretagna nel 1916 per sfruttare maggiormente le ore di luce nel corso del giorno in tempo di guerra, l’ora legale è stata via via adottata anche dagli altri Paesi europei e mondiali con lo scopo di ottimizzare i consumi di energia elettrica. Con la primavera alle porte e con le giornate sempre più lunghe, si avvicina anche il momento dell’anno in cui si portano avanti le lancette dell’orologio per l’introduzione dell’ora legale 2016.

Come ogni anno, infatti, il cambio d’orario per l’ora legale si avrà nella notte tra l’ultimo sabato e l’ultima domenica del mese di marzo. Il che vuol dire che l’ora legale 2016 entrerà in vigore nella notte tra sabato 26 marzo e domenica 27 marzo: allo scoccare delle ore 02:00 le lancette dell’orologio dovranno essere spostate un’ora più avanti.

Caso vuole che l’inizio dell’ora legale 2016 coincide con la celebrazione della Sacra Pasqua. Quest’anno, infatti, la festività religiosa arriva prima del solito e il 27 marzo saremo tutti impegnati con i preparativi per il pranzo di Pasqua. Magari un po’ più insonnoliti del solito, dal momento che con il ‘salto in avanti’ delle lancette dormiremo tutti un’ora di meno rispetto al solito.

Con l’arrivo dell’ora legale 2016, infatti, è probabile che tornerà a scatenarsi il dibattito sugli effetti di questa misura sul corpo umano. Alcuni sostengono che il portare avanti di un’ora le lancette dell’orologio possa provocare insonnia, inappetenza, stanchezza generalizzata e difficoltà di concentrazione. Problemi che, se sottovalutati, possono portare a fenomeno più gravi come l’infarto. L’effetto è molto simile a quello provocato dal jet lag e a risentirne maggiormente saranno i cardiopatici, gli obesi e i depressi.

A differenza di quanto si potrebbe pensare, l’ora legale (detta anche orario estivo) non è adottata a livello mondiale. Si tratta, piuttosto, di una misura quasi esclusivamente europea con poco seguito al di fuori dei suoi confini. Oltre a tutti i Paesi del Vecchio Continente, l’ora legale è adottata da Stati Uniti, Canada, alcuni stati dell’Australia e alcuni Paesi del Sud America. Nel resto del mondo, invece, le lancette continuano a scorrere normalmente senza alcun balzo in avanti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ora legale 2016: quando cambia?