Omeprazolo, farmaco anti ulcera e anti reflusso ritirato

L'Aifa ha ritirato cinque lotti dalle farmacie italiane in seguito alla segnalazione della Sandoz Spa

L’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) ha ritirato dal commercio l’Omeprazolo, un farmaco anti-ulcera e anti-reflusso.

La decisione è arrivata qualche giorno fa: si tratta di 5 lotti ritirati del medicinale Omeprazolo Sandoz BV 40 mg in polvere per soluzione da infusione, prodotto dall’azienda farmaceutica Sandoz Spa. Si tratta di un farmaco equivalente utilizzato come anti-ulcera, ma anche per esofagite, gastrite e sclerodermia.

La causa del ritiro del medicinale da tutte le farmacie italiane è la presenza di precipitato, il fenomeno della separazione da una soluzione di una sostanza sotto forma di solido insolubile, già in essa disciolta o formata a seguito di una reazione chimica. Semplificando, il problema riguarda la solubilità del medicinale che non dovrebbe essere presente.

Il precipitato è stato trovato in due lotti, ma tale fenomeno non deve portare ad allarmismi: l’Agenzia Italiana del Farmaco precisa di non doversi preoccupare.

A segnalare la presenza di precipitato in due lotti del medicinale è stata proprio la Sandoz Spa.

Quali sono i lotti che sono stati ritirati dal mercato? I lotti, non più presenti in farmacia, del Omeprazolo Sandoz BV*INF 5FL sono cinque: HX7523 con scadenza 10-2019, JC5162 con scadenza 10-2019, JC5166 con scadenza 11-2019, JU1484 con scadenza 1-2021 e in ultimo JU1485 con scadenza 1-2021.

Non è la prima volta che l’Aifa interviene per vietare l’utilizzo di un medicinale: era già capitato qualche tempo fa, quando aveva ritirato dal mercato dei farmaci antiacido a base di ranitidina (a rischio contaminazione da nitrosammine): tra questi alcuni lotti di Buscopan Antiacido. La motivazione del ritiro dal commercio è stata per impurità cancerogena.

O ancora, l’Aifa aveva disposto il divieto d’uso dello Zantac in formato compresse, compresse effervescenti, sciroppo e fiale.

A differenza dell’Omeprazolo, nel caso precedente furono ritirati tutti i lotti contenenti quel principio attivo: di conseguenza, tutti i medicinali prodotti da diverse aziende (per un totale di 1000). Il problema con la ranitidina ha poi spinto l’agenzia del farmaco europea (EMA) a estendere i controlli riguardo alle nitrosammine su tutti i medicinali in commercio.

L’omeprazolo appartiene a quella classe di farmaci detti “inibitori della pompa protonica”, il che significa che agisce sulla riduzione e regolazione della produzione di succhi acidi nello stomaco.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Omeprazolo, farmaco anti ulcera e anti reflusso ritirato