Il metodo Stamina tra sospetti e speranza per i malati. Video

Definire il metodo Stamina un argomento controverso è riduttivo, superficiale rispetto alle dinamiche innescate dal crescento movimento di opinione creato dietro Stamina Foundation. Le perplessità, provenienti dal mondo scientifico ed accademico, sulla bontà di simili protocolli (che in termini propri non può forse neanche definirsi tale), si sono tradotti nel risultato conclusivo della commissione ministeriale che ha bocciato il metodo Vannoni, laureato in filosofia ed esperto di comunicazione come sottolineato a più riprese anche nelle inchieste giornalistiche di Report e Presa Diretta.

Le indagini giornalistiche, in particolare quelle di Riccardo Iacona e della sua redazione, si sono articolate nello studio dei documenti prodotti, in testimonianze raccolte tra i manifestanti, i familiari dei malati e degli esperti ovvero ricercatori e massime autorità in ambito scientifico, al di là dell’immagine costruita che lega il metodo indissolubilmente alle figure di Davide Vannoni e Marino Andolina.

Un metodo che viene somministrato, per sentenza, agli Spedali Riuniti di Brescia, un nosocomio pubblico riconosciuto come uno dei più avanzati. Un paradosso? Un effetto perverso? Quel che conta, per le famiglie, è accedere a questo metodo fondato sul ricorso a cellule staminali in un contesto di grande sofferenza e difficoltà, considerando la gravità delle malattie trattate. Un’umanità toccata, investita e che costituisce un attore principale, ma distinto dagli altri che si alternano in questa vicenda.

C’è Carmine Vona, intervistato anche da Lucignolo, che racconta di essere finito in coma per essersi sottoposto a infusioni di cellule staminali in un centro estetico. Ci sono i genitori di Noemi, che rappresenta la totalità delle persone che intendono accedere alle cure. C’è Gioele, che sembra abbia tratto giovamento dalle infusioni. Ne Le Iene, queste persone che assistono e supportano bambini, familiari hanno sempre avuto grande centralità rispetto a ricercatori ed esperti sul controverso metodo Stamina.

Che gode, comunque, di un credito anche a livello politico da non scansare, se non trascuriamo quanto accaduto tra il 2009 e il 2014.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il metodo Stamina tra sospetti e speranza per i malati. Video