Menu di pesce gustoso e sostenibile? Occhio all’etichetta!

Ami cucinare piatti di pesce e vuoi farlo in modo consapevole? Attenta all’etichetta: scopri quali informazioni sul prodotto non devono mancare!

L’estate è ancora lontana, ma tu vuoi portare in tavola un buon piatto di mare che ti ricordi le spiagge dalla sabbia bianca, il sole sugli occhi e la salsedine sulla pelle. Naturalmente, il tuo menu perfetto ha dei requisiti fondamentali: oltre ad essere nutriente e ricco di gusto, deve anche rispettare l’ambiente.

Ma come puoi conciliare tutte queste qualità nei piatti di pesce che ami cucinare con le tue mani? Il segreto è leggere l’etichetta che accompagna (o almeno dovrebbe) i prodotti ittici messi in vendita al supermercato o nella tua pescheria di fiducia. Ebbene sì, la Normativa Europea prevede che ogni alimento venga descritto accuratamente in modo che il consumatore faccia acquisti consapevoli. E tu, prima di comprare prodotti di mare, leggi l’etichetta? Sai quali informazioni dovrebbe riportare? È il momento di capire perché è importante e quali caratteristiche dovrebbe avere.

L’etichetta nei prodotti ittici: un diritto spesso ignorato

Come ti abbiamo accennato, per Legge i pesci e altri prodotti di mare dovrebbero essere messi in vendita accompagnati da un’etichetta che riporti una serie di informazioni specifiche. La Normativa di riferimento risale addirittura al 13 dicembre 2014 ed è valida per tutti gli alimenti venduti nell’Unione Europea.

Purtroppo, a quasi cinque anni dalla sua introduzione, sono ancora molti i rivenditori che ignorano la norma. Si tratta di un diritto che viene negato al consumatore, che in questo modo non sa bene cosa sta comprando.

Secondo un sondaggio promosso da Unioncamere nel 2016, 8 italiani su 10 vorrebbero maggiori indicazioni sul pesce e sarebbero disposti a pagare in più in cambio di una maggiore chiarezza e sicurezza. Sono ancora tanti gli esercizi commerciali che non applicano la Legge, danneggiando così i propri clienti.

Quali informazioni dovrebbe contenere l’etichetta?

L’etichetta dei prodotti ittici è una forma di tutela molto importante per tutti i consumatori come te, perché garantisce di acquistare in modo consapevole e responsabile. Ma quali sono le informazioni che dovrebbe contenere? Ecco la lista completa:

  • Il nome commerciale e scientifico della specie ittica: ad ogni denominazione scientifica corrisponde una specifica specie ittica. Alcune purtroppo sono a rischio estinzione, sapere quali ti permetterà di scegliere meglio cosa acquistare.
  • Zona di pesca: dove è stato pescato il pesce che vuoi acquistare? Devi comprenderlo subito dall’etichetta. Un pesce pescato vicino a te sicuramente ha fatto meno chilometri per arrivare alla tua tavola, quindi è sicuramente più fresco e salutare.
  • Stato del prodotto: l’etichetta deve comunicarti se si tratta di un prodotto congelato o fresco. Sono esenti da questo obbligo gli alimenti che richiedono un congelamento per ragioni di sicurezza.
  • Metodo di produzione: in questo caso può essere “pescato” (accompagnato dalla zona di pesca), “pescato in acque dolci” (specificando se si tratta di fiume, lago etc.) o “allevato” (insieme al luogo di produzione). Preferire pesci di acquacoltura e della piccola pesca artigianale è sicuramente più sostenibile e rispettoso verso l’ambiente. Infatti, in entrambi i casi si usano strumenti selettivi, che non danneggiano i fondali e riducono al minimo catture accidentali.
  • Categoria attrezzi da pesca: questa informazione è facoltativa, quindi denota ancora di più quanto il tuo rivenditore di fiducia sia attento ai tuoi diritti e all’ecosistema marino. Quando fai i tuoi acquisti bada bene a questa informazione: i metodi più attenti all’ambiente sono le reti da posta calate, le reti da posta circuitanti, reti a tremaglio, reti incastellate-combinate, nasse e cestelli, cogolli e bertovelli, lenze a mano e a canna (meccanizzate), lenze trainate e arpioni. Si tratta di strumenti selettivi, che tengono conto delle necessità dell’ecosistema marino.

Come puoi notare, l’etichetta è come la carta di identità del tuo pesce: non solo ti permette di scegliere quello più gustoso e fresco, ma anche più etico e sostenibile. Da oggi, siamo sicuri che farai attenzione a queste preziose informazioni. E per saperne di più ti invitiamo a scoprire il progetto Hello Fish che ti permetterà di conoscere le 130 specie più commercializzate essendo  l’unico portale al mondo con oltre 21.000 informazioni sulle specie ittiche (zone di pesca, mesi di pesca o allevamento, mesi di riproduzione, valori nutrizionali, caratteristiche, usi in cucina, ricette).

In collaborazione con UNIONCAMERE

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Menu di pesce gustoso e sostenibile? Occhio all’etichetta!