Mense scolastiche, una su quattro è fuori regola

Cibi scaduti, pane con la buffa, listeria nel prosciutto cotto e condizioni igieniche pessime: 670 strutture sono risultate non confromi

Una mensa scolastica su quattro risulta irregolare. Questo è quanto emerso dai controlli eseguiti dai Nas nell’anno scolastico 2015-2016 su 2.678 strutture, 670 delle quali sono risultate non conformi.

Pane con la muffa, riso che sa di colla, frittate dallo strano colore verde, animaletti nell’insalata: le lamentele più comuni dei bambini sul cibo che viene servito loro a scuola. Per verificare la qualità e la sicurezza delle mense scolastiche, il Ministro della Salute Lorenzin ha disposto una serie di controlli da parte dei Carabinieri.

Dopo le indagini ben 37 mense sono state chiuse, sono state inflitte 164 sanzioni penali e 764 amministrative (in totale 491.498 euro) e sono stati sequestrati ben 4.264 chili di alimenti. Le strutture interessate si trovano tutte tranne una nel Centro-Sud Italia.

Nelle mense interessate venivano serviti cibi scaduti, congelati ma spacciati per freschi, alimenti tradizionali definiti biologici oppure comunitari rietichettati come Made in Italy. E questo è niente rispetto al caso di Perugia dove sono stati dati ai bambini prosciutto cotto e frittata contaminati da listeria e stafilococchi, yogurt scaduto e pane con la muffa.

Oltre ai cibi mal conservati e scadenti, sono state rilevate condizioni igieniche scadenti: mense con incrostazioni, muffe, banchi di lavoro sudici e strutture in cui non era rispettato il divieto di fumo.

A seguito dei controlli dei Nas sono stati disposti sequestri e chiusure per un valore immobiliare pari a 13 milioni di euro. Fra le principali violazioni si contano: 695 carenze igienico-strutturali, 58 frodi in forniture pubbliche e 23 commerci di alimenti nocivi.

Il Ministro Lorezin ha dichiarato:

L’indagine è partita su segnalazioni dei genitori che si lamentavano della qualità e quindi ho chiesto ai Nas di fare verifiche a campione.

Secondo un’indagine della Coldiretti/Ixè un italiano su cinque (20 per cento) ha una valutazione negativa dei pasti serviti nelle mense scolastiche, mentre il 43% le ritiene appena sufficienti. L’83% sostiene che a scuola dovrebbero essere serviti cibi da maggiore qualità e più sani per educare le nuove generazioni dal punto di vista alimentare.

Mense scolastiche, una su quattro è fuori regola
Mense scolastiche, una su quattro è fuori regola