Acqua Vera ritirata per rischio microbiologico

Si tratta del lotto di bottiglie da 50 cl contrassegnato con il numero 930384220

Un lotto di bottiglie da 50 cl di Acqua Vera Naturae è stato ritirato dal mercato a scopo precauzionale. Sul proprio sito ufficiale, il Ministero della Salute ha diffuso un avviso, invitando gli utenti che hanno acquistato le bottiglie del suddetto lotto – il n° 930384220 – a restituirle il prima possibile.

La decisione in questione è stata presa per sospetta contaminazione batterica. Nello specifico, si parla della possibile presenza di Anaerobi Sporigeni Solfito Riduttori. Ricordiamo che tutto è partito a seguito di una segnalazione da parte dell’ASL di Frosinone per presunta assenza di conformità microbiologica.

L’imbottigliamento del lotto richiamato a scopo precauzionale dal dicastero della Salute è avvenuto presso lo stabilimento di Castrocielo, aperto nel 2016 e tra i poli più innovativi del gruppo Sanpellegrino in Italia (parliamo di un progetto nato con lo scopo di arrivare a una conciliazione ottimale tra sostenibilità ambientale e sviluppo economico).

La scadenza del lotto è fissata per il mese di ottobre 2020. Come sopra evidenziato, sia il Ministero della Salute sia i rappresentanti di diverse associazioni – p.e. lo Sportello dei Diritti – hanno invitato gli utenti a non consumare l’acqua e a riportare le bottiglie presso il punto vendita dove le hanno acquistate. A seguito della restituzione, è ovviamente previsto un rimborso.

Non è la prima volta che, in questi mesi, il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di bottiglie d’acqua per rischio microbiologico. Degna di nota a tal proposito è la decisione che, lo scorso settembre, ha coinvolto un lotto di bottiglie da 50 cl di acqua minerale naturale Sorgesana. Nel caso in questione, il problema riguardava una contaminazione da Pseudomonas aeruginosa.

Tornando al caso del recente ritiro del lotto di Acqua Vera – la comunicazione è stata divulgata ufficialmente nella giornata di lunedì’ 18 novembre – ricordiamo che i batteri incriminati sono gram positivi, indi contraddistinti dalla presenza di una parete cellulare esterna. Un’altra loro peculiarità riguarda la capacità di ridurre il solfito in solfuro tramite l’acquisizione di uno o più elettroni.

Concludiamo facendo presente che tutte le informazioni sui richiami di alimenti e bevande vengono rilasciate in maniera praticamente immediata sul sito del Ministero della Salute nell’area News e Media, dove è presente una sezione ad hoc caratterizzata pure dalle specifiche relative alle revoche dei succitati richiami.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Acqua Vera ritirata per rischio microbiologico