Liquirizia, se troppa provoca danni al cuore

La Food and Drug Administration lancia l'allarme: troppa liquirizia provoca danni al cuore

Se mangiate troppa liquirizia rischiate dei danni al cuore. A svelarlo l’Fda (la Food and Drug Administration) che ha messo in guardia i consumatori che si lasciano andare ad “overdose” di liquirizia. In particolare dopo i 40 anni questo alimento sarebbe particolarmente dannoso per il cuore, provocando aritmie cardiache. Per gli esperti basterebbe consumare 57 grammi di liquirizia al giorno per due settimane, per rischiare un malore e conseguenze molto gravi. Questo alimento infatti è ricco di glicirrizina, un composto che provoca un abbassamento dei livelli di potassio nel sangue. Un’assunzione eccessiva della radice dunque provocherebbe ritmi cardiaci anormali, insufficienza cardiaca, pressione alta e letargia.

“Lo scorso anno l’agenzia ha ricevuto un report su un appassionato di liquirizia che ha avuto problemi medici dopo l’assunzione – ha spiegato Linda Katz, esperta dell’Fda -. E diverse riviste scientifiche hanno legato questo alimento a problemi di salute sopra i 40 ani, soprattutto in chi ha già precedenti di problemi al cuore o pressione alta. I livelli di potassio comunque tornano normali in breve tempo quando si termina l’assunzione”.

Nonostante ciò non tutti i prodotti alla liquirizia sono dannosi per la salute. Come ricorda l’Fda molti di quelli che si trovano in commercio contengono l’olio di anice, che possiede lo stesso sapore della radice, mentre a diversi è stata addirittura tolta la glicirrizina. Già qualche tempo fa alcuni studi scientifici avevano messo in guardia le donne che assumono la pillola, affermando che il consumo combinato dell’anticoncezionale con la liquirizia può provocare un peggioramento della ritenzione idrica, dell’ipertensione e della ipopotassemia.

Nonostante ciò la giusta quantità di liquirizia farebbe comunque bene alla salute. Questo alimento è infatti ottimo per chi soffre di problemi gastrointestinali (digestione lenta, ulcera, aerofagia) e pressione bassa. L’importante, come sottolinea l’ente statunitense, è non eccedere. Un consiglio che, se ci pensiamo bene, vale per tutti gli alimenti.

Liquirizia, se troppa provoca danni al cuore
Liquirizia, se troppa provoca danni al cuore