Lele Mora è libero. Ricomincia dalla politica e racconta del miracolo della Madonna

L'ex agente dei vip ha scontato la sua pena e ha deciso di fondare un partito costituito da giovani. E poi racconta della sua Madonna che ogni giorno piange

Lele Mora è un uomo libero. Lo ha rivelato in una lunga intervista al settimanale Oggi. La fine della pena, prevista per il 7 giugno, è stata anticipata di 90 giorni. E per prima cosa si è recato in visita da Papa Francesco: “Non è la prima volta che l’incontro, mi ha ricevuto pure in udienza privata. Ma adesso è diverso”. E quando Bergoglio dice che ‘il Signore apre davanti a noi una via di liberazione’, lui annuisce e commenta: “Sembra che il Papa si rivolga a me, proprio a me. Io mi sento proprio guarito…Non voglio più avere amici sbagliati o frequentare posti che non hanno senso. Basta con i lustrini e le luci della ribalta, ho deciso di tornare indietro di 40 anni”.

La sua vita è già cambiata da tempo, impegnato nel servizio sociale all’ortomercato a seguito delle vicende giudiziarie che lo hanno colpito. Ma ora ci sarà l’ennesima volta. L’ex manager dei vip ha deciso di voler scendere in politica:

Il 31 maggio, giorno del mio 62° compleanno, annuncerò a Milano la mia discesa in campo in politica con un movimento – Libertà e onestà – attento al sociale e alla giustizia: sarà costituito da giovani, io ne sarò solo l’animatore.

E infine Lele Mora rivela di essere stato miracolato:

In cella a Opera avevo un’immagine della Regina della Pace, che ogni mattina trovavo bagnata. L’ho poi sempre portata con me, e lo straordinario fenomeno ha continuato a ripetersi, giorno dopo giorno. ‘È la Madonna che piange per te’, mi diceva don Antonio Loi, il cappellano del carcere.

Forse anche Fabrizio Corona quando uscirà dal carcere (in Tribunale è stata sentita la sua “grande accusatrice”, Geraldine Darù) cambierà vita.

Lele Mora è libero. Ricomincia dalla politica e racconta del miracolo...