Polemica nozze Clooney: “Burine come quelle della Kardashian. Amal? Un’anatra”

Dopo l’idillio arrivano le critiche anche sul matrimonio più glamour, più costoso e più mediatico del 2014, quello tra George Clooney e Amal Alamuddin.

Le polemiche più dure provengono dalla giornalista e blogger inglese Natalia Naish che qualche tempo fa aveva definito Amal "l’avvocato più sexy di Londra".  La blogger non ha risparmiato commenti al vetriolo sulle nozze di Clooney e al Daily Mail  ha dichiarato: “Un matrimonio paurosamente costoso, studiato nei minimi dettagli, prevedibile, stucchevole. E soprattutto, tutto meno che privato. Strano per uno come Clooney che detesta i tabloid ed è ossessionato dalla privacy".

La Naish critica pesantemente tutta l’organizzazione del lungo weekend tra i canali di Venezia e gli hotel extra lusso: "I fiumi di tequila, le sfilate di abiti firmati di Amal, le imbarcazioni delle celebrità compiaciute, il tutto al modico prezzo di poco più di 10 milioni di euro, e tutto inizia a sembrare leggermente anomalo". Insomma, il matrimonio Clooney-Amal è stato semplicemente "una grande burinata", tanto che la giornalista lo paraganona a quello da "parvenu" di Kim Kardashian e Kanye West, celebrato a Firenze lo scorso maggio.

Infine la Naish se la prende direttamente con Amal. "Amal si butta nella sua fama nuova di zecca come un’anatra all’acqua, radiante, mentre si pavoneggia nei suoi abiti firmati sorprendentemente corti”. E si chiede come mai l’avvocato si sia sempre occupata di diritti umani fino a quando ha incontrato George, per poi concentrarsi più su vestiti e capelli che sul suo lavoro.

A questo punto ci sembra che Natalia Naish snoccioli le sue critiche velenose perché invidiosa del fascino e della ricchezza della signora Clooney che ha sfoggiato degli outfit chic dimostrando di avere buongusto. Che male c’è voler apparire al top della bellezza e della eleganza il giorno o meglio i giorni del proprio matrimonio?

Polemica nozze Clooney: “Burine come quelle della Kardashian. Am...