L’amica di Wojtyla. Chi è Anna-Teresa Tymieniecka?

Chi è la misteriosa amica di Wojtyla? La vera storia di Anna-Teresa Tymieniecka e della sua amicizia "speciale" con Giovanni Paolo II

Della filosofa Anna-Teresa Tymieniecka si sa che era nata a Marianowo in Polonia il 28 Febbraio del 1923, che grazie alla madre e alle sue origini aristocratiche franco-polacche, aveva iniziato da giovanissima ad interessarsi ad autori del calibro di Platone, Henri Bergson e Kazimierz Twardowski e che successivamente era stata fondatrice del The World Phenomenology Institute.

Tutto comincia nel 1973, quando Anna-Teresa Tymieniecka dopo aver letto un libro di Karol Wojtyla, ne resta così colpita da scrivere alla segreteria dell’allora cardinale di Cracovia, manifestando l’intenzione di volerlo incontrare. Dopo una fitta corrispondenza tra i due, nasce un’intensa e profonda amicizia che durerà per più di 30 anni.
Questo è quello che svela la BBC in una news del 15 Febbraio. Dopo la morte della Tymieniecka infatti, viene mostrato al documentarista della BBC Edward Stourton, l’archivio di lettere e fotografie vendute nel 2008 dalla stessa Tymieniecka alla Biblioteca Nazionale di Polonia.

Dalle interpretazioni di Ed Stourton della BBC, per capire tutta la vicenda è necessario partire dall’idea che nel 1970 in Polonia qualsiasi relazione tra un prete e una donna poteva essere pericolosa. Inoltre il regime comunista di Varsavia considerava la Chiesa Cattolica come un nemico, per questo l’allora polizia segreta, osservava e controllava i suoi leader costantemente. Come si evince anche nelle dichiarazioni del Dr Marek Lasota che studioso del fenomeno, trova conferma delle intercettazioni in alcuni documenti conservati all’Istituto della Memoria Nazionale di Cracovia.

La prima prova di una intimità speciale tra Anna-Teresa Tymieniecka e Carol Wojtyla si evidenzia in una lettera inviata da Roma nel 1974. Il cardinale si intrattiene in Vaticano per più di un mese in occasione di una riunione tra vescovi ed è strano che decida di portare con sè una serie di scritti che deciderà di spedire proprio da Roma, per sviare i controlli sulla sua posta di Cracovia.
La maggior parte della corrispondeza è scritta in “philosophical code” codice che il documentarista Stourton dichiara di poter tradurre solo in alcuni passi comunque sufficienti a dimostrare il sentimento d’amore della Tymieniecka nei confronti di quello che sarà nominato papa Giovanni Paolo II.

Oltre a visionare il vasto numero di fotografie che ritraggono Anna-Teresa Tymieniecka e Wojtyla in vacanza e nelle sale del Vaticano, Ed Stourton riporta che in una lettera dell’estate del 1975 Anna-Teresa Tymieniecka dichiara apertamente a Karol Wojtyla di essere innamorata di lui. Dal canto suo il cardinale, lungi dal porre fine a questa relazione così apertamente dichiarata, in risposta le regala uno dei suoi beni più preziosi: uno scapolare devozionale.

Immagini: Depositphotos

L’amica di Wojtyla. Chi è Anna-Teresa Tymieniecka?