La voce delle donne “danneggia” il cervello degli uomini secondo la scienza

La voce delle donne sarebbe intollerabile per il cervello dell'uomo che non riesce a reperirne tutte le frequenze. Ecco perché il vostro lui, a volte, proprio non vi ascolta

Sono di recente pubblicazione alcuni sconcertanti risultati sulle influenze che la voce delle donne avrebbe sul cervello degli uomini. Sembra infatti che la voce femminile sia caratterizzata da frequenze troppo alte e complesse e che per questo motivo, non possa essere recepita dal cervello  dell’uomo. Notizia positiva o meno per il cosiddetto sesso forte? La risposta potrebbe essere ambivalente. Una cosa comunque è certa. Un uomo che viene accusato dalla propria donna di non prestare attenzione alle sue parole non ha più bisogno di inventare mille scuse o meglio, può semplicemente nascondersi dietro i risultati di questa scoperta.

Arriva direttamente dalla prestigiosa Università di Sheffield la notizia che ha trovato ampio spazio su tutti i principali quotidiani internazionali. Utilizzando la risonanza magnetica nucleare, il professor Hunter ha individuato le aree del cervello che si attivano nel momento in cui si ascoltano differenti voci e sembra proprio che la costituzione del cervello maschile sia fatta in maniera tale che le frequenze della voce femminile non possano assolutamente essere recepite o, per l’esattezza, non possano esserlo per un tempo prolungato. Sempre da questa ricerca viene stabilito che le frequenze delle voci femminili sono molto più complesse di quelle maschili, semplicemente a causa delle differenti dimensioni e forme sia delle corde vocali che della laringe.

Per non sottoporre il cervello maschile ad uno stress eccessivo quindi, sarebbe bene che le frequenze della voce femminile non lo “disturbassero” per periodi troppo lunghi, anche se non tutte le aree uditive del cervello dell’uomo si attiverebbero per recepire la voce della propria interlocutrice. A favore degli uomini vi è un altro aspetto positivo, rivelato dallo studio del professor Hunter. Sembra che questi, in termini di comunicazione, siano più immediati delle donne che invece, tendono sempre di più a girare intorno ai concetti che realmente vorrebbero riuscire ad esprimere ma a loro sfavore c’è anche il fattore che gli uomini non riescono a mantenere un alto grado di attenzione prolungata e che questo, non gli permette di comprendere pienamente concetti complessi che tendono a sintetizzare appunto, per mancanza di un ascolto attivo.

Tolti i problemi di natura strettamente biologica che non permetterebbero all’uomo di ascoltare la voce della donna senza che il proprio cervello si stressi e concordando che il limite di comprensione da parte di questo sia evidente, quale può essere allora il segreto per farsi realmente ascoltare?L’unica alternativa quindi per le donne sembra quella di parlare in modalità più “leggera”, con brevi periodi che risultino tra l’altro, ben intervallati tra di loro. Contrariamente, l’uomo continuerà sempre a pensare che la propria partner sia un’inguaribile ed incorreggibile chiacchierona ascoltandola poco e capendola solo al 50%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La voce delle donne “danneggia” il cervello degli uomini s...