La rete si spegne per 24 ore contro il bullismo

Samsung e Moige a sostegno delle vittime del cyberbullismo

Perseguitati dai coetanei, indifesi davanti agli attacchi di chi è più forte: ogni giorno le vittime del cyber-bullismo si trovano in balia di una situazione dalla quale vorrebbero liberarsi, ma spesso non sanno come.

Anche in Italia, purtroppo, questo fenomeno è molto diffuso. Secondo un’indagine della Società Italiana di Pediatria il 31% dei tredicenni (35% ragazze) dichiara di aver subìto atti di cyber-bullismo e il 56% di avere amici che ne sono stati vittime. Una percentuale che aumenta e arriva a toccare il 45% tra chi usa i social network.

Proprio per questo Samsung e il Moige, con il patrocinio della Polizia di Stato, hanno dato vita a OFF4aDAY, la campagna che invita a rendere ognuno di noi portavoce di un messaggio contro il cyber-bullismo, condividendo il numero telefonico di supporto e l’indirizzo e-mail, modificando il proprio profilo sui canali social con l’hashtag #OFF4aDAY.

Lo hanno fatto anche tanti personaggi famosi, come Alessia Marcuzzi. Leggiamo sulla sua bacheca:

«Per 24h i miei account social rimarranno spenti per sensibilizzare i giovani e le loro famiglie sulle conseguenze del bullismo virtuale, e per promuovere un uso corretto della tecnologia. Il rischio per i più giovani ( dai 12 ai 18 anni ) nell’era digitale è quello di essere vittime di un fenomeno che ha già colpito 1 ragazzo su 3: il cyber-bullismo. La rete nasconde molte insidie, ed è per questo che ho deciso di sostenere #MOIGE (movimento Italiano genitori) nella lotta contro questo abuso. Da oggi sarà attivo il primo centro di ascolto tramite questo numero Whatsapp : 393.300.90.90 #off4aday»

6Da oggi le vittime potranno fare riferimento al numero 393.300.90.90 o all’indirizzo e-mail help@off4aday.it, gestito da un team di psicologi pronti a rispondere e aiutare chiunque ne avesse bisogno. Il contatto telefonico è attivo da lunedì al sabato dalle 14:00 alle 20:00.

Il progetto di Samsung e Moige proseguirà oltre la giornata di oggi e per tutto il 2016: in 2mila scuole italiane i ragazzi seguiranno un percorso di sensibilizzazione e approfondimento sul tema del cyber-bullismo, con l’obiettivo di insegnare un uso consapevole di Internet e delle nuove tecnologie, con l’ausilio di un kit didattico sviluppato ad hoc dagli esperti del Moige.

La rete si spegne per 24 ore contro il bullismo