La felicità è… stare insieme

Quanto più si è tristi e infelici, tanto più si parla di felicità. In un momento traballante e incerto, in cui la fine del mondo sembra alle porte e l’economia dell’occidente è entrata in una crisi per alcuni irreversibile, Il tema torna prepotente alla ribalta.

La ricerca della felicità è sempre stato un argomento dibattuto, esplorato e sopratutto un mito agognato. Poeti, scrittori, filosofi, cantanti e uomini comuni, ognuno ha spiegato o azzardato la sua ipotesi di felicità.
Da Gabriele Muccino col film Alla ricerca della felicità, al tormentone Felicità della ex coppia Albano e Romina, fino alle frasi celebri di filosofi come Seneca per cui: La felicità è sempre instabile e incerta o Nietzsche che saggiamente diceva: La felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa.

Anche agli ultimi esami di maturità la questione è stata ripescata nella traccia di un tema che verteva proprio su "La ricerca della felicità". Una recente indagine invece, la Global Happiness – su un campione 16 paesi tra cui l’italia – ha cercato di carpirne i segreti per redigere la classifica dei popoli che si godono di più la vita al mondo.

Ebbene, tra i popoli più felici ci sono i Messicani con un indice di gioia globale pari all’87,7%, seguiti dai Filippini con l’86,4% e a pari merito dagli Argentini e dai Sud Africani, con l’80%.

L’Italia si colloca circa a metà classifica tra Inglesi e Russi, con un dignitoso 76%, i più infelici sembra siano i Francesi con un triste 72,3%.

Ma quali sono i segreti della felicità, cosa bisogna avere per toccare il cielo con un dito? Il denaro forse? Ebbene no, nonostante vincere la lotteria per molti è un bel sogno, solo i Russi considerano i soldi un valore degno di rilievo.

Tra gli oltre 12 mila e 500 intervistati, più del 77% pensa che sia la famiglia la principale fonte di felicità – in Italia la percentuale sale all’81% –  seguita da un solido legame con il partner, dall’amicizia e da buone relazioni sociali.

Anche viaggiare e fare del bene agli altri sono fonti di grande gioia, d’altronde lo diceva già Lev Tolstoj che: Non vi è che un modo per essere felici: vivere per gli altri.
Tanta felicità a tutti.

La felicità è… stare insieme