Ken umano, nuovo intervento: si è impiantato le ali

Justin Jedlica, che si fermerà solo quando sarà al 100% di plastica, dopo 190 interventi ha auto-progettato 4 impianti sulla schiena per creare l’illusione di avere le ali

Nuovo intervento chirurgico, ennesima follia per l’americano di origini slovacche Justin Jedlica, meglio conosciuto come il Ken umano. (Uno dei due o tre sparsi per il mondo, come il ventenne brasiliano Celso Santebanes, che di recente si è ammalato di leucemia)

Dopo essersi sottoposto a 190 interventi, per un totale di circa 250 mila euro,  tra cui 5 rinoplastiche, vari interventi alle spalle e un aumento del mento, si è fatto impiantare due “ali” nella schiena dopo averle disegnate personalmente.

Dice il 34enne: “Ho progettato io l’operazione  prima mi sono fatto mettere due grossi pezzi di silicone sotto i muscoli dorsali, poi ho aggiunto due impianti più piccoli sopra, per dare l’illusioni di avere le ali…”.

Il tutto completamente documentata dalla serie Tv americana Botched, che tradotto significa “pasticcio”. Leif Rogers, il chirurgo che ha fatto l’intervento, dice di avere accettato per provare qualcosa di estremo e che non era mai stato tentato prima.

Justin sembra essere contento del risultato della sua ultima trasformazione, ma dice che la strada verso la perfezione è ancora lunga:

Sono uno dei peggiori drogati di chirurgia plastica nel mondo e amo spingermi sempre oltre. Come artista ho sempre amato il disegno e la scultura e la chirurgia plastica è una propagazione della mia creatività

Ken umano, nuovo intervento: si è impiantato le ali