Parto di Kate un complotto? Ecco il certificato di nascita

Secondo certa stampa russa la gravidanza di Lady Middleton sarebbe una montatura. Charlotte sarebbe nata da un ovulo fecondato affidato a un'altra donna

A pochi giorni dalla venuta al mondo di Charlotte Elizabeth Diana, è stato reso pubblico il suo certificato di nascita. Nel documento la piccola viene indicata come “Sua altezza reale principessa Charlotte Elizabeth Diana di Cambridge”. Poi vengono precisati i particolari della sua nascita: la piccola ha visto la luce il 2 maggio 2015 al St.Mary’s Hospital a Praed Street, Londra (ecco le sue prime foto). E nella casella riservata alla professione dei genitori, William ha fatto scrivere: “Principe e Principessa del Regno Unito”.

Mentre il certificato attesta la nascita e la paternità e maternità di Charlotte, si rincorrono voci e teorie complottiste sul parto di Kate. In particolare un noto quotidiano russo sostiene addirittura che l’intera gravidanza di Lady Middleton sia stata una montatura.

A destare sospetti sarebbe stato l’aspetto fresco e riposato di Kate a poche ore dal parto e il visino troppo pieno e paffutello della piccolina che sembrava avesse già qualche giorno di vita. Sempre stando alla stampa russa, Charlotte sarebbe la vera figlia di William e Kate, ma la Duchessa non l’avrebbe partorita, preferendo affidare un suo ovulo fecondato a un’altra donna che avrebbe dato alla luce la royal baby al suo posto. E lo scambio sarebbe proprio avvenuto al St. Mary’s Hospital. Questo spiegherebbe l’aria rilassata di Kate. (La storia ricorda molto quella di Sarah, la presunta figlia segreta di Carlo e Diana)

Naturalmente, la teoria del quotidiano russo non trova alcun fondamento e non si basa su nessuna prova certa. Una spiegazione plausibile della freschezza di Kate può trovarsi nella bravura dell’equipe medica che l’ha seguita e nel lavoro di esperti parrucchieri e make up artist.

 

 

Parto di Kate un complotto? Ecco il certificato di nascita