Italia invasa da zanzare tigre, ecco come difendersi

Allarme zanzare tigre: dagli ultimi dati è emerso che l'Italia sta vivendo una vera e propria invasione. Vediamo insieme come allontanare questi fastidiosi insetti

Zanzare tigre, consigli per difendersi: dagli ultimi dati emersi, pare che l’Italia sia stata invasa dalle zanzare tigre. A sostenere ciò è stato l’ultimo studio condotto dalla Vapefoundation. Generalmente la zanzara tigre, Aedes albopictus, è un insetto tipico dei paesi tropicali; in seguito al notevole aumento dei viaggi degli italiani versi paesi esotici, questa specie si è diffusa nel nostro paese. Secondo le statistiche le regioni d’Italia più a rischio sono il Veneto, l’Emilia Romagna, il Lazio, le Marche, la Sicilia, la Basilicata, la Calabria, la Campania e il Molise.

Gli esperti consigliano di evitare alcune abitudini che possono aumentare la diffusione delle zanzare tigre e di conseguenza il rischio di contrarre delle malattie infettive. Prima di tutto, è bene evitare di creare ambienti in cui ci sono ristagni di acqua, come ad esempio nei sottovasi delle piante, le grondaie e i recipienti di scarto; è consigliabile riempire di sabbia tutti i luoghi che potrebbero essere l’habitat ideale per le zanzare. Si consiglia di utilizzare il Bacillus thuringiensis israelensis che impedisce il riprodursi delle larve. Un altro consiglio è quello di utilizzare i repellenti per le zanzare, che, grazie al rilascio di odori, tengono lontani questi ed altri insetti.

Tra i prodotti più efficaci troviamo l’olio essenziale di eucalipto, l’erba gatta, la citronella, il loto e le piante aromatiche. Secondo il dottor Claudio Venturelli del Dipartimento di Sanità Pubblica di Cesena anche l’alimentazione contribuisce all’allontanamento delle zanzare; ad esempio l’aglio, con il suo odore, tiene lontano questi insetti, in quanto rende il sangue sgradevole alle zanzare. Nonostante la prevenzione contro le zanzare tigre, a volte può capitare di essere punti; in questo caso, niente paura. Vediamo qualche suggerimento post puntura d’insetto.

Il rimedio più veloce consiste nell’applicare del ghiaccio avvolto in un panno morbido direttamente sulla zona punta dalla zanzara; il ghiaccio infatti, ha un effetto anestetizzante e calmante. Un altro rimedio è quello di utilizzare una crema a base di cloruro di alluminio direttamente sulla parte interessata; in alternativa, potete creare una soluzione composta con un bicchiere di acqua e un cucchiaino di sale. Infine, un altro valido rimedio è costituito dall’aloe vera, che grazie alle sue proprietà lenitive può rendersi preziosa per combattere le punture di zanzara.

Italia invasa da zanzare tigre, ecco come difendersi