Ilaria D’Amico è la meno amata dalla rete. Ecco perché è così malvista

Che Ilaria D’Amico non suscitasse grande simpatia lo avevamo già dedotto dai commenti che voi, care lettrici di DiLei, avete lasciato sul tema Alena Vs. Ilaria. Ora la ricerca Social Celebrities pubblicata da Blogmeter conferma che Ilaria D’Amico è il personaggio italiano più criticato sui social network. Se la D’Amico è la più criticata, di contro il più seguito e coinvolgente suoi social risulta essere Alex Del Piero. Ma torniamo a lei: la bella giornalista di Sky Sport non riesce a suscitare sentimenti positivi. Capelli lunghi lisci, occhi castani, alta (176 cm più il tacco a spillo dal quale non scende mai) sguardo da gatta e curve da paura, la D’Amico non riesce a suscitare simpatia. Perché?

Ilaria d’Amico
inizia ventenne a lavorare in tv, "per caso", come dice lei stessa. A spingerla è l’amico di famiglia Renzo Arbore. Ha 23 anni, porta a termine gli esami di giurisprudenza con la media del 29 ma non si laurea. «Ho speso 10 mila euro per portarla a cena a Parigi, ho preso un aereo privato, albergo di lusso, ristorante favoloso, ma è andata buca», si lamentò Alessandro Moggi in una delle tante intercettazioni pubblicate sui giornali ai tempi di Calciopoli. E poi l’amicizia speciale con Monica Bellucci, che conosce dal 1993. «Come una sorella», la definisce Ilaria mettendo a tacere i maliziosi.

Bellissima donna, una professionista ma non un mostro di simpatia. Eppure è una tenera mamma col suo piccolo Pietro, avuto dall’ex compagno Rocco Attisani. Ad alimentare le critiche nei suoi confronti ha contribuito pesantemente la discussa relazione con Gigi Buffon e il sentimento molto femminile di dare contro all’altra (cioè lei) piuttosto che all’uomo che abbandona il nido (Buffon). Il modo ineccepibile con cui la Seredova ha affrontato la separazione, poi, ha fatto sì che fan, spettatori e amanti del gossip finissero per tifare per Alena. Certo è che non possiamo sapere come sia davvero andata tra Alena Seredova e il portiere della Nazionale, ovvero se lui ha lasciato la modella ceca per la D’Amico o la relazione sia nata a crisi matrimoniale già avviata. Quel che è sicuro è che la D’Amico da questa vicenda non ne è uscita benissimo. Poco male: sfortunata al gioco, fortunata in amore: questo le basti.