Il vestito più antico del mondo: il vintage viene dall’Egitto

Il vestito più antico del mondo ha ben 5.000 anni e viene direttamente dall'Egitto. Si tratta di un indumento di tessuto splendidamente cucito e plissettato

La moda, si sa, è vecchia quanto l’uomo. Se vi state chiedendo, allora, qual è lil vestito più antico del mondo e a che epoca risale, sappiate che è stato ritrovato in Egitto e ha un’età compresa tra i 5.100 e i 5.500 anni. L’indumento in questione è noto con il nome di “Tarkhan dress”, e sebbene sia danneggiato dall’usura del tempo la modalità di realizzazione, il modo in cui è stato cucito e la varia plissettatura ancora visibile, rendono testimonianza della ricchezza e della complessità della civiltà egiziana, sin dai suoi albori.

L’abito è stato ritrovato in una tomba e anticamente doveva essere lungo fino a sotto le ginocchia. All’usura del tempo sono sfuggiti alcuni brandelli di tessuto realizzati utilizzando fibre vegetali, o pelli di animali. Generalmente i ritrovamenti di tessuti che si sono avuti in passato risalgono a soli 2.000 anni fa, e comunque non sono ben conservati. Solamente in un caso, avvenuto nel ritrovamento della manica di un vestito, si è potuta accertare una datazione simile a quella del Tarkhan dress. Tuttavia gli studi fatti su questo e altri campioni hanno dimostrato che questi indumenti erano molto meno complessi rispetto a quello ritrovato nella tomba egiziana, dal momento che essi erano realizzati per essere semplicemente avvolti e drappeggiati intorno al corpo, senza essere assemblati o cuciti.

Il Tarkhan dress, invece, come si può ancora oggi facilmente osservare rappresenterebbe il primo esempio di haute couture, e doveva essere un abito di alta moda nel periodo in cui l’Egitto veniva riunito per la prima volta sotto la figura di un unico capo. Originariamente questo splendido reperto era un abito realizzato con maniche su misura. Lo scollo è un classicissimo scollo a V, che non passa mai di moda, e le pieghe di perfetta manifattura dovevano conferire al vestito un certo gusto ed eleganza. Nel complesso, dunque, il vestito più antico del mondo non doveva essere molto lontano e differente da abiti che ancora oggi si vendono nel nostro negozio, o che abbiamo nei nostri armadi.

Insomma, sembrerebbe essere proprio vero il detto secondo il quale le mode ritornano. Il ritrovamento, proprio a causa della sua eccezionalità e peculiarità, ha suscitato un grande entusiasmo tra gli archeologi conferendo una spinta per quel che riguarda lo studio di questo settore. La curatrice del Museo archeologico d’Egitto a Londra, Alice Stevenson, ha infatti recentemente pubblicato un articolo nel quale spiega le ragioni di questo grande interesse e risonanza, e descrive nei dettagli le peculiarità del Tarkhan dress.

Immagini: Depositphotos

Il vestito più antico del mondo: il vintage viene dall’Egitto