Il ritorno della Regina

Filo di perle, capelli sempre in ordine e abito rosso scarlatto, colore della forza e della passione. E’ questo il messaggio subliminale della sovrana d’Inghilterra al suo popolo e ai suoi parenti: sono qui, sono forte e regno sulla nazione.

E’ in splendida forma Elisabetta II quando lascia il l King Edward VII di Londra dopo il ricovero per una fastidiosa gastroenterite che aveva proccupato l’entourage della regina.

L’arrivo domenica in Ospedale sulla sua auto e non in ambulanza spalancava le porte a un velato ottimismo, confermato poi dal breve soggiorno e dall’immagine odierna che la ritrae sorridente ed elegante, con la inseparabile borsa al braccio e senza bisogno di alcun sostegno, ben salda sulle gambe per riprendere il suo posto.

Nessuna speranza per Carlo che non è si è precipitarto al capezzale della madre solo perché insieme a Camilla si trovava in Galles, forse. Oppure perché la madre non lo ha voluto tra i piedi a menar gramo. Mentre Kate, William ed Harry erano in vacanza in Svizzera con amici. Da lontano però, immaginiamo con quanta ansia tutti i familiari abbiano ricevuto trepidanti gli aggiornamenti sulle condizioni della regale parente, che dovrà osservare ancora qualche giorno di riposo a Buckingham Palace.
 

Annullati tutti gli impegni, tra cui la visita a Roma al Presidente Napolitano, Queen Elizabeth avrebbe voluto tenere un profilo basso rispetto al suo ricovero. Non voleva troppo clamore né recare disturbo agli altri pazienti, ma la stampa ha dato il giusto rilievo agli eventi.
E fuori in strada, al momento del congedo, sui marciapiedi di fronte dall’ospedale una folla di fotografi e giornalisti Tv aspettavano di riprendere la Regina d’Inghilterra. Sempre sulla cresta dell’onda nonostante le speranze di qualcuno su una prossima abdicazione. E chissà se gli auguri si limitano a questo.

God save The Queen!

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il ritorno della Regina