2 aprile: Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo

Il 2 aprile è una data speciale. E' l'occasione per sostenere e non dimenticare le persone affette da autismo e le loro famiglie: il mondo si accende di blu

Il 2 aprile è la Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo, conosciuto anche come Blue Day. Ovunque si accenderanno milioni di luci blu per esprimere vicinanza a tutte le famiglie che hanno una persona affetta da autismo. Anche in Italia molti comuni partecipano all’iniziativa, illuminando monumenti famosi.

I bambini e ragazzi con autismo hanno difficoltà a comunicare e comprendere il linguaggio e le situazioni che li circondano. Fanno fatica a giocare e a relazionarsi con gli altri, hanno interessi precisi e a volte misteriosi. Sono caratterizzati da bizzarri movimenti del corpo e possono avere comportamenti problematici e difficili da accettare, comprendere e gestire.

I primi segni sono verificabili nei bambini dall’età di circa 2, 3 anni. Una presa in carico precoce dei bambini affetti da autismo è fondamentale per poter raggiungere il loro massimo potenziale.

Sono comunque bambini pieni di vita e di impegni. Come hanno dimostrato sabato 26 marzo quando al Forum di Assago sono scesi sul campo di basket giocatori speciali. Piccoli cestisti iscritti ai corsi di “avvicinamento alla Pallacanestro” organizzati dalla Cooperativa Sociale Fabula Onlus in collaborazione con la pallacanestro  Olimpia Milano.

A proposito del Blue Day Massimo Festa, Presidente delle Cooperativa Sociale Fabula Onlus, ha dichiarato:

Ricordiamo oggi tutte le persone con autismo, non concentrandoci sulle loro difficoltà, ma sulle loro potenzialità. Tutti hanno abilità, passioni, desideri, magari poco leggibili a un primo sguardo, ma assolutamente degni di essere vissuti. A noi operatori spetta la sfida di rendere possibile il realizzarsi della miglior qualità di vita possibile per loro e le loro famiglie.
Sappiamo quanto sia necessaria una grande professionalità, ma non dimentichiamo che noi per primi dobbiamo credere nel nostro lavoro e nelle loro capacità. Citando il Dott. Enrico Micheli “Contiamo di dedicare anni allo studio, alla ricerca, applicazione pratica di ciò che insegniamo e di ciò che impariamo, e contiamo di farlo sempre meno da soli, sempre più in collaborazione con tutti quelli che con il bambino vivono e lavorano.

La Cooperativa Sociale Fabula Onlus si prefigge quindi di crescere insieme ai ragazzi affetti da autismo e alle loro famiglie, per sostenerle in modo globale. Per il 2 aprile ha quindi realizzato braccialetti blu, perché il blu è il colore dell’autismo.

La Cooperativa Sociale Fabula ONLUS nasce nel 2008 dall’esperienza pluriennale di insegnanti, educatori professionali, educatori sportivi CONI, pedagogisti, psicologi. La Cooperativa si occupa di educazione, Autismo e disabilità fisiche e psichiche.

Molte sono anche le associazioni di famiglie, come Gaudio, che si battono per la tutela dei diritti delle persone affette da autismo. Fa parte di questa associazione Mario Ciummei che per i suoi 50 anni ha deciso di regalare una vacanza a un gruppo di bambini autistici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

2 aprile: Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo