Gianmarco Tamberi: nuovo record italiano nel salto in alto

L'atleta Gianmarco Tamberi ha sorpreso tutti con un'eccezionale gara che lo ha portato a stabilire il record italiano al primo tentativo, con ben 2.38 metri

Gianmarco Tamberi ha sorpreso tutti, migliorando il suo personale nel salto in alto, che già rappresentava il record italiano. Nel meeting di salto ad Hustopece è infatti riuscito a centrare l’obiettivo dei 2.38 metri, superando i suoi 2.37 dello scorso anno a Eberstadt. La gara è stata davvero spettacolare e ha confermato il primato assoluto dell’atleta, con la miglior misura tricolore all’aperto.
Considerando gli aspetti più personali, per Gianmarco Tamberi biografia e risultati sportivi si uniscono in un percorso iniziato sin da giovanissimo: grande promessa già dal 2011, quando aveva soli 19 anni, è riuscito a raggiungere il personale di 2.25 metri. Nello stesso anno ha conquistato anche la medaglia agli Europei juniores di Tallinn, sempre con il medesimo personale.

Nel 2012 ha partecipato ai Campionati europei di Helsinki, riuscendo ad ottenere il quinto posto con un salto da 2.24 metri. Ben presto, il suo primato personale è salito a 2.26 e l’atleta ha continuato a migliorarsi gara dopo gara.
Arriva così ai Campionati nazionali italiani di Bressanone, dove riesce a raggiungere 2.31 metri, che rappresenta un nuovo primato personale ed anche la terza prestazione italiana: ottiene anche la qualificazione ai Giochi delle Olimpiadi .
Negli anni successivi si registrano alcuni momenti di stop, dovuti soprattutto a dei problemi fisici, che portano  l’atleta ad ottenere solamente un sesto posto nel salto in alto ai Giochi del Mediterraneo di Mersin e con risultati non troppo soddisfacenti anche ai Campionati Europei U23.

Nell’anno 2015 si ha una ripresa, e Tamberi riesce a migliorare il suo primato personale ad Eberstadt (in Germania), arrivando a saltare prima 2.35 metri e poi ben 2.37.
Si giunge così alla strepitosa gara del 13 febbraio 2016 presso Hustopece (in Repubblica Ceca), dove ha registrato il nuovo primato italiano del salto in alto, con i suoi 2,38 metri.
Ed ora l’atleta anconetano punta in alto: pensando alle Olimpiadi di Rio si dice pronto ed ottimista per i possibili risultati, anche considerando il fatto che il record olimpico è 2.38
Comunque Tamberi dichiara che le sue abitudini non cambiano e che di fondo rimane un pigro: spesso e volentieri riesce a dormire 12 ore, e sebbene lo stadio per allenarsi sia sotto casa, prende sempre l’auto ed arriva in ritardo

AGGIORNAMENTO: il 20 marzo 2016 Tamberi si laurea Campione del Mondo ai campionati indoor di Portland (Oregon), saltando al primo tentativo la misura di 2,36. Era dal 2003 (con Beppe Gibilisco nel salto con l’asta) che l’Italia non portava a casa una medaglia d’oro in un mondiale di atletica.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gianmarco Tamberi: nuovo record italiano nel salto in alto