Galanti: “Dopo la morte di Indila vivo per i miei figli”

Claudia ospite al Maurizio Costanzo Show: "La forza me l'hanno data loro, senza Liam e Tal non sarei in piedi, hanno bisogno di me. Ma la sera penso sempre a lei…"

Claudia Galanti, a quasi cinque mesi dalla scomparsa della figlia Indila, morta improvvisamente a dicembre per un batterio killer, torna a parlare della perdita della  bimba al Maurizio Costanzo Show.

Confessa che nonostante il dolore atroce, per una cosa “innaturale, inspiegabile” c’è anche tanta voglia di ricominciare, per rispetto verso sé stessa e verso i suoi bambini, che l’hanno aiutata a non sprofondare nell’abisso.

“Ero diventata un vegetale. Non riuscivo a reagire, a parlare. Mi hanno ricoverata in una clinica a Parigi. Ho fatto una cura del sonno. Quindi ho deciso di fare una cura anche in Italia, sono stata seguita dai dottori. Ma i miei bimbi (Liam e Tal, ndr) hanno bisogno di me”.

Ce l’ho fatta per il bene degli altri miei figli, ma anche per rispetto verso me stessa. Questa forza me l’hanno data loro, senza di loro non sarei in piedi, hanno bisogno di me“,

ha raccontato Claudia, anche se c’è un momento della giornata in cui torna indifesa, e pensa solo ad Indila.

“Al mattino sono forte e solare, ma la sera non posso fare a meno di pensare a lei”.

Per Indila resta un tatuaggio, e una promessa: “Sarai nel mio cuore per sempre“.

Claudia posta continuamente sul suo profilo Instagram foto che la ritraggono coi suoi bimbi, in momenti di semplice quotidianità, al parco come a casa mentre cucinano e giocano insieme. E ama circondarci delle amiche più care. “Alcune persone si rifugiano in chiesa, altre nella poesia; io nei miei amici”, scrive la showgirl.

Galanti: “Dopo la morte di Indila vivo per i miei figliR...