In Friuli e nelle Marche le scuole migliori, ultime Sardegna

Ecco la realtà scolastica dipinta dai questionari di valutazione compilati dai presidi

Ogni anno quando arriva il momento dei Test Invalsi si torna a parlare di scuola, di valutazioni dei docenti e degli istituti stessi, di prove di verifica o questionari.

Accanto ai test Invalsi però, il Miur utilizza anche dei questionari di autovalutazione, compilati dai dirigenti scolastici stessi, che si impegnano a dare i voti ai propri istituti. Una volta compilati, i questionari arrivano al Miur e quest’anno il Ministero ha deciso di pubblicarli in formato consultabile.

Italiani.Coop ha analizzato i dati pubblicati e dalle infografiche elaborate si può capire molto della situazione scolastica italiana. Guardandole, nella scala di autovalutazione spiccano Friuli Venezia-Giulia e Marche, con un punteggio di 5,1 su una scala da 1 a 7. Seguono poi Lombardia e Lazio, poco sopra la metà con un punteggio di 4,9. Ultima? La Sardegna, dove la valutazione media complessiva ha raggiunto il valore di 4,6.  Un punteggio non troppo inferiore al 5,1 delle Marche e del Friuli, alla guida della classifica.

Se si va nel dettaglio e si guarda la classifica in base ai risultati scolastici, i migliori sono stati gli studenti friulani e pugliesi, mentre in Molise hanno dimostrato grandi competenze in termini di educazione civica. Per quanto riguarda le prove Invalsi, anche in questo caso il primato va agli studenti del Friuli Venezia-Giulia. È possibile anche scendere di più nel dettaglio e prendere in considerazioni provinciali.

La provincia di Udine sembra essere la migliore sotto ogni punto di vista, dall’integrazione, all’inclusione, passando per la continuità. Seguono poi la provincia di Catanzaro, Benevento, Ascoli Piceno, Monza, Ancora e Iserna, che ottengono punteggi alti nella scala. Benevento, ad esempio, risulta avere il primato per quanto riguarda i risultati scolastici.

Infine, le grandi province come Roma e Milano, portano a risultati che si equivalgono: ottimo il punteggio per quanto riguarda inclusione e differenziazione, integrazione nel territorio e continuità e orientamento, mentre decisamente inferiori i risultati per quanto riguarda le prove Invalsi, tallone d’Achille di molte realtà scolastiche degli ultimi anni e oggetto di forti polemiche.

Si tratta comunque sempre di medie: nella stessa provincia o regione possono convivere realtà con scarsi risultati e realtà di eccellenza, ma questa è una storia successiva.

In Friuli e nelle Marche le scuole migliori, ultime Sardegna