Francesco Facchinetti, ladri in casa del papà Roby: il post al vetriolo

Il figlio del cantante dei Pooh sfoga la sua rabbia per quanto è accaduto al padre: "Sto andando a comprarmi un arsenale. Se lo Stato non mi difende lo farò da solo"

Roby Facchinetti, il celebre cantante dei Pooh, ha subito un furto all’interno della sua abitazione alle porte di Bergamo, in un quartiere tranquillo, vicino allo stadio. Nella villa abitano insieme a lui anche la figlia Giulia, il marito di lei, Yuri, e il nipotino Lorenzo.

A raccontare l’accaduto è Francesco Facchinetti attraverso i social. Il figlio di Roby si è sfogato con un post molto duro. Sul suo profilo Instagram scrive:

Basta mi SONO ROTTO I COGLIONI
Ieri mattina alle 11 e 30, RIPETO DI MATTINA, è entrato un MOSTRO, una BESTIA in casa di mio papà. Lì vivono anche i miei fratelli, il marito di mia sorella Giulia e il mio piccolo nipote Lorenzo.

Descrive il ladro come un energumeno altro 2 metri che, sorpreso dal cognato, lo ha aggredito e tramortito, dandosi poi alla fuga. Facchinetti Jr non tollera quanto accaduto, si sente indifeso e impotente difronte a tali soprusi. Così esplode:

Peggioriamo ogni giorno di più, bisogna reagire e se non lo facciamo noi, non lo farà nessuno per noi.
Sto andando a comprarmi un arsenale, se qualcuno entra in casa mia con i miei figli non esce vivo!
SE LO STATO NON MI DIFENDE LO FARÒ DA SOLO. Mi prendo tutte le responsabilità di quello che ho detto.

Sui social sono arrivati molti commenti di solidarietà alla famiglia Facchinetti e c’è chi concorda perfettamente con Francesco e la sua volontà di autodifesa. Altri invece condannano decisamente l’idea di farsi giustizia da sé.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Francesco Facchinetti, ladri in casa del papà Roby: il post al v...