Festa della donna: torna la mimosa?

Torna la Festa della Donna e tornano le mimose. Molti si interrogano sul senso di questa giornata, nata per celebrare le conquiste sociali e politiche delle donne, ma anche per ricordare  violenze e soprusi a cui le donne continuano a essere soggette, e oggi in parte considerata soltanto una ricorrenza commerciale.

Puntuali, ogni 8 marzo, tutti i fiorai espongono le mimose in mazzi di ogni dimensione: piccoli per la scrivania dell’ufficio, sontuosi da far troneggiare sul tavolo di casa o singoli rametti di morbide palline gialle da appuntare sull’abito. E scatta la corsa all’acquisto da parte di colleghi, mariti, amici e compagni.

Nel ricevere questo simbolo le donne oggi si chiedono se le rappresenti ancora. Scelta dalle femministe italiane nel 1946, come emblema della giornata, la mimosa è ancora adatta a celebrare la Festa della Donna? E se mettessimo da parte questo fiorellino giallo, quale altro simbolo potrebbe sostituirlo?

Festa della donna: torna la mimosa?