Famiglie con tre figli: in arrivo l’aiuto dallo Stato

La Legge di Stabilità dello Stato in aiutodelle famiglie con almeno tre figli. Ecco come ottenere la Carta Famiglia

La Legge di Stabilità, approvata il 28 Dicembre 2015 ed entrata in vigore dal 1° Gennaio 2016, è un provvedimento del Governo intento a promuovere una serie di agevolazioni economiche per i cittadini residenti in Italia con sconti e bonus.

Tra i suoi principali emendamenti, ve n’è uno che entrerà in vigore nel mese di marzo 2016 e riguarderà la Carta Famiglia, ovvero una card che consentirà allo Stato di andare in aiuto dei nuclei familiari con almeno tre figli minori a carico e che rientrano in una determinata fascia di reddito. Questi avranno diritto a sconti tariffari su beni e servizi tra cui trasporti, eventi culturali, sportivi e accessi turistici con dei veri e propri abbonamenti. Per richiedere la Carta Famiglia si dovrà presentare domanda presso il proprio comune di residenza.

A poter usufruire del servizio saranno tutti i cittadini italiani e stranieri purché residenti nel territorio italiano. Con l’emissione della card verranno creati gruppi GAF di acquisto familiare e gruppi GAS di acquisto solidale, sempre sul piano nazionale. Lo scopo è quello di alleggerire il carico economico che grava sulle famiglie numerose e con basso reddito, per consentire il pieno accesso ai servizi pubblici e privati. Vi saranno dunque enti e aziende che potranno aderire come partner all’iniziativa ricevendo in cambio una buona pubblicità e una maggiore visibilità.

Nel frattempo, si attendono l’approvazione del Senato, il decreto attuativo del Ministero dell’Economia e l’intervento del MISE, che diffonderà i dati circa i limiti reddituali, i servizi accessibili, la soglia di bonus per quanto riguarda gli sconti e la modulistica che verrà messa a disposizione in tutti i comuni.

Una volta entrata in vigore la Carta Famiglia, i cittadini che intendono accedere al servizio dovranno compilare l’apposito modulo e consegnarlo presso il proprio comune di residenza, consegnando in allegato il certificato ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) e la ricevuta di pagamento della tessera elettronica.

I comuni dovranno attestare lo stato di famiglia del richiedente ed emettere la card che, una volta ottenuta, sarà valida per due anni. La Carta Famiglia nasce dalle ceneri della Social Card, emessa nel 2014 con l’intento di agevolare i nuclei familiari a basso reddito. Il Governo intende, in questo modo, dare un aiuto per il rincaro del costo della vita, del trasporto pubblico e dei beni primari alle famiglie numerose, instaurando così una nuova politica economica di recupero con la Legge di Stabilità.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Famiglie con tre figli: in arrivo l’aiuto dallo Stato