Facebook dà piacere come il sesso e dà dipendenza. Scopri se ne soffri e come uscirne

Pubblicare post, commenti e link su se stessi e sulla propria vita stimola nel cervello, le aree deputate al piacere, quelle che vengono attivate anche dal cibo, dal sesso e dal guadagnare denaro. Facebook, Twitter e gli altri social network provocano insomma le stesse sensazioni di piacere, per chi le usa, di un rapporto sessuale, di un gustoso piatto o di una somma di denaro fatta finire nelle proprie tasche.
 

E’ la conclusione alla quale sono giunti i ricercatori del laboratorio di neuroscienze dell’Università di Harvard, in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica "Proceedings of the National Academy of Sciences", ricerca che ha incrociato i dati ottenuti da cinque studi condotti su più 300 persone, analizzate con test collettivi o risonanza magnetica.
Nel piacere provato usando i social network non ci sarebbe nulla di male, se non fosse che molti di coloro che ne fanno uso ne diventano dipendenti, arrivando a trascurare amici in carne ed ossa, famiglia, studio e lavoro.
 

Come fare a misurare il grado di dipendenza da Facebook, Twitter e social network? I ricercatori norvegesi dell’Università di Bergen, specializzati nello studio di addiction di vario genere tra cui la diffusissima dipendenza da lavoro, hanno creato un test composto da sei domande:

1. Passi molto tempo pensando a Facebook e a come collegarti per usarlo?
2. Senti il bisogno di usare Facebook spesso e per lungo tempo?
3· Ti capita di collegarti a Facebook per dimenticare i tuoi problemi personali?
4· Hai mai provato a diminuire il tempo passato su Facebook senza riuscirci?
5. Se ti proibiscono di usare Facebook diventi nervoso?
6. L’uso di Facebook ha avuto conseguenze negative sul tuo studio o sul tuo lavoro?
 

Se avete risposto "spesso" o "molto spesso" a quattro o più domande, è ufficiale: soffrite di dipendenza da Facebok. Ed è proprio per i Facebook-dipendenti che il sito Mashable, specializzato in news su social network, ha studiato alcuni suggerimenti: eccoli
 

1. Ricordati: il tempo è prezioso. Se devi passare del tempo su un social network, focalizzati su un obiettivo preciso (caricare foto di un evento, scrivere un particolare post) e poi scollegati.
2. Usa i social network per condividere il raggiungimento di un obiettivo di studio o di lavoro: sarai più motivato nel raggiungerlo e gestirai meglio il tempo.
3. Ogni 20 minuti di navigazione prenditi una pausa per fare mente locale sul raggiungimento degli obiettivi a cui avevi pensato prima di collegarti. Se non li hai raggiunti o non ti ricordi nemmeno perché ti eri collegato, allunga le pause sempre più.
4. Scollegati ed esci di casa: c’è un mondo fuori che ti aspetta e tante esperienze da fare, molto più interessanti di quelle che può darti un social network.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Facebook dà piacere come il sesso e dà dipendenza. Scopri se ne soff...