Ezio Greggio: biografia e curiosità

Ezio Greggio è uno dei volti più noti della televisione. Un'artista poliedrico, molto riservato sulla sua vita privata. Scopriamo questo personaggio.

Ezio Greggio nasce a Cossato, in provincia di Vercelli, il 7 aprile 1954. Il padre era responsabile di un’azienda tessile, mentre la mamma lavorava come operaia sempre nella stessa azienda. I genitori avrebbero voluto che intraprendesse la carriera in banca, ma il giovane aveva già le idee molto chiare, infatti in un’intervista Greggio ha dichiarato: “È vero, mentre facevo l’Università a Torino lavoravo in banca, ma contemporaneamente avevo messo su un’agenzia pubblicitaria ed ero direttore di una pubblicazione sui filati. Ma il chiodo fisso era lo spettacolo, dopo un’esperienza maturata a scuola. Così provai col Derby a Milano e finii nei corridoi di Mediaset dove incontrai Antonio Ricci. I miei ruoli erano talmente corti che dovevo riguardarli con la moviola”.

Il giovane artista muove i primi passi in una televisione locale, Telebiella nei primi anni ’70. Nel 1978 debutta sulla rete nazionale, in programmi come “La sberla” e “Tutto compreso”. E’ proprio qui che incontra Gianfranco D’Angelo, ed è a lui che deve il passaggio alle reti Mediaset. Qui inizia a condurre, proprio insieme a D’Angelo, il famoso Drive In. Grazie a questo programma Greggio conquista una notevole popolarità e inizia la sua ascesa professionale. Nel 1988 conduce Odiens con Lorella Cuccarini, e nel 1990 Antonio Ricci lo sceglie come conduttore di un nuovo programma, Paperissima. Nel 1988 prende inizia la conduzione di un’altro famoso programma, Striscia la Notizia, di cui è sempre stato al comando (tolta l’edizione 1991/1992), affiancato dallo storico compagno Enzo Iacchetti, o altri personaggi come Michelle Hunziker. Nel 2008 e nel 2012 conduce inoltre il concorso “Veline”. In televisione ha recitato in diverse fiction come “Anni ’50” e “Anni ’60”, o con Iacchetti in “Benedetti dal Signore” e “Occhio a quei due”.

Accanto alla carriera televisiva Ezio Greggio ha sempre affiancato quella cinematografica. Il suo primo film fu “Sbamm!” nel 1980. Grazie a questo progetto l’artista viene notato da Carlo Vanzina, che lo sceglie per il film “Yuppies – I giovani di successo”e nel sequel “Yuppies 2”. L’attore prende parte anche a diversi cinepanettoni come “Vacanze di Natale ’90” e “Vacanze di Natale ’91”. Nel 1994 ricopre per la prima volta il ruolo di regista nel film “Il silenzio dei prosciutti”. L’anno successivo prende parte al film “Selvaggi” sempre di Carlo Vanzina. Greggio dirige la regia di altri due film: “Killer per caso” del 1997 e “Svitati” del 1999. Nel 2000 recita con Leslie Nielsen in” 2001 – Un’astronave spuntata nello spazio”. Nel 2008 torna di nuovo con Carlo Vanzina in “Un’estate al mare” e con Pupi Avati in “Il papà di Giovanna”. Nel 2011 ricopre il doppio ruolo di protagonista e regista nel film parodia “Box Office 3D – Il film dei film”, senza avere molto successo. Della sua vita privata non si sa molto, un matrimonio finito alle spalle durato vent’anni con Isabel Bengochea, dalla quale ha avuto i due figli Giacomo e Gabriele, e da 7 anni legato a Simona, con la quale Ezio Greggio sembra sia pronto a tornare all’altare.

Ezio Greggio: biografia e curiosità