Erin Moran è morta di cancro, la droga non c’entra

Le indagini sul decesso di Erin Moran hanno determinato che l’attrice soffriva di un cancro ormai al quarto stadio di sviluppo

Erin Moran, la celebre attrice nota per il suo ruolo di Joanie Cunningham in “Happy Days”, è stata trovata priva di vita nella sua casa di Harrison County (Indiana). Inizialmente la causa del decesso risultava sconosciuta, ma sono state fatte innumerevoli ipotesi circa l’abuso di sostanze stupefacenti o di alcol a causa del suo travagliato passato. L’analisi post-mortem ha tuttavia determinato che la causa di morte è imputabile ad un cancro al quarto stadio.

Il documento, rilasciato qualche ora fa dall’ufficio del Coroner di Harrison County, riporta che: sabato 22 aprile 2017, Erin Marie Moran Fleishmann si è spenta nella sua residenza di New Salisbury, in Indiana. In merito alle circostanze di morte della Moran sono state avviate delle indagini congiunte, portate avanti dallo sceriffo del dipartimento di Harrison County e l’ufficio del coroner. L’autopsia ha rivelato che Erin Moran si è probabilmente spenta in seguito alle gravi complicazioni di un cancro al quarto stadio.

Come da prassi è stato effettuato anche un test tossicologico, i cui risultati non sono ancora stati divulgati. Rapide indagini nella residenza dell’attrice, però, non hanno rilevato la presenza di narcotici o sostanze illegali.  Erin è stata trovata “priva di coscienza” attorno alle 4 del pomeriggio, ma secondo le indagini doveva essere già deceduta da diverse ore.

Al momento della divulgazione della triste notizia, Ron Howard (Richie Cunningham) ha rilasciato una toccante dichiarazione: «Che triste notizia. Riposa in pace, Erin. Ho scelto di portarti nei miei pensieri per sempre come quella ragazza che con i suoi sorrisi riusciva sempre a migliorare tutte le scene. La sua presenza illuminava lo schermo».

Erin è entrata nel cuore di una intera generazione di ragazzi grazie al suo ruolo di Joanie Cunningham, sorella e “Sottiletta” di Richie (Ron Howard) nella celebre serie a puntate “Happy Days”. La serie è andata in onda dal 1974 fino al 1984 riscuotendo un successo senza precedenti. La simpatia che Joanie riusciva a trasmettere nel suo pubblico l’ha portata ad ottenere il ruolo di protagonista in una serie spin-off intitolata “Jenny e Chachi” andata in onda in Italia tra il 1982 e il 1983. In seguito Erin Moran si è dedicata anima e corpo alla sua carriera di attrice sia nel mondo televisivo che in quello cinematografico. Con alterne fortune, qualche alto e tanti tanti bassi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Erin Moran è morta di cancro, la droga non c’entra