X Factor, Emma: “Racconto in musica il mio dolore di figlia di un alcolista”

Emma Morton, scozzese, mamma da pochi mesi, è una cantautrice colta e sofisticata. Peccato sia stata eliminata durante la semifinale di X Factor. Noi le auguriamo di seguire le orme dei concorrenti che non hanno vinto ma hanno ottenuto successo (vedi Noemi). L’abbiamo incontrata insieme alla sua bellissima bambina Billie.

X Factor, qual è il bilancio?
Esperienza bellissima, mi è servita molto perché ho sempre cantato anche nei locali ma non avevo mai studiato canto, quindi mi mancava la tecnica. Il percorso fatto con Rossana Casale e Mika è stato fantastico, mi hanno insegnato davvero a cantare, a usare i muscoli del diaframma per farlo al meglio. Quando hai un po’ di tecnica è più facile trasmettere le tue emozioni sul palco. La mia autostima è aumentata molto.

Parlaci di Mika
Mika vendeva in me tutte le mie debolezze e le mie paure, le capiva perfettamente. Ed è stato duro e severo ma così è riuscito a tirare fuori la grinta. Ci siamo scontrati a volte, ma c’è sempre stata una stima reciproca. Mi ha fatto cantare delle note sul palco che mai mi sarei immaginata.

Il momento più bello che hai vissuto?
Cantare sul palco la mia canzone col mio compagno e portare il mio personale messaggio al pubblico. Col mio linguaggio, con la mia musica ho comunicato una parte di me. Tante persone mi hanno ringraziato per aver affrontato il problema dell’alcolismo (il padre era alcolista, ndr.). Sento che il mio compito di cantante e catautrice è riuscito.

Il momento più brutto invece sarà stato l’eliminazione…
Esatto, anche se l’ultima sera ho cantato meglio di tutte le altre. Non sempre sono riuscita a farlo a causa della paura. Quindi sì, credo che sia stata abbastanza ingiusta. La mia performance e quella di Ilaria erano le migliori della serata. Ma sono serena perché sono uscita a testa alta, dando il meglio di me stessa. Meglio così che arrivare in finale e non vincere.

Qual è la difficoltà maggiore che hai dovuto affrontare?
Mi è mancata tanto la mia bambina. Spero di avere una carriera ricca, una vita impegnata, ma almeno potrò scegliere io quando come e vederla. Quando ero nel residence questo non mi era possibile. È stata dura.

E ora cosa farai?
Al momento sono sempre sotto contratto Sky e Sony. Sto continuando a scrivere. Sto facendo dei concerti. Il 24 gennaio suonerò con Bennato al Ciocco, per celebrare VideoMusic vicino a Barga, il paese in Toscana dove abito.

X Factor, Emma: “Racconto in musica il mio dolore di figlia di u...