Emma Thompson: vita e carriera dell’attrice britannica

Emma Thompson è una celebre attrice e sceneggiatrice britannica. Ha recitato e scritto film di grande successo ricevendo cinque candidature agli Oscar

Il destino di Emma Thompson sembrava segnato già dalla nascita, dal momento che vede la luce a Londra il 15 aprile del 1959, in una famiglia che ha sempre lavorato nel mondo del cinema. Sua madre infatti è l’attrice scozzese Phyllida Law, il padre è Eric Thompson il celebre attore della serie The Magic Roundabhout. Dunque sin dall’infanzia Emma e la sorella Sophie (anche lei attrice), crescono a contatto con l’ambiente televisivo e cinematografico.
Dopo aver frequentato un collegio femminile la giovane Emma si iscrive a Newham College, a Cambridge.

Proprio in quegli anni entra a far parte del gruppo teatrale Cambridge Footlights, che aveva già visto nascere altri grandi talenti come Eric Idle, uno dei principali rappresentanti dei Monty Python. Proprio frequentando questo gruppo conosce altri due importati personaggi Stephen Fry e Hugh Laurie.
Quindi, insieme a questi due personaggi agli inizi degli anni ottanta cominciò a recitare in una serie di scenette comiche. Nel frattempo la Thompson trova anche il tempo per studiare, laureandosi nel 1981 con una tesi su George Eliot. Dopo aver scritto per la BBC una fortunata serie televisiva, si ritrova nel 1988 a interpretare un ruolo drammatico in “Fortunes of War”, una serie durante la quale conobbe il suo futuro marito Kenneth Branagh.

A partire dagli anni novanta la carriera dell’attrice sembra fare un balzo. La Thompson, infatti, viene scelta per il ruolo di protagonista in molti importanti film.Insieme ai ruoli arrivano anche i riconoscimenti: per “Nel nome del padre” riceve un Golden Globe e una nomination all’Oscar come miglior attrice; con “Quel che resta del giorno”, un film tratto dall’omonimo romanzo di Ishiguro, riceve un’altra nomination all’oscar come miglior attrice protagonista. Nel 1995 con “Ragione e sentimento” Emma Thompson vince un altro Oscar come sceneggiatrice. Intanto se il suo matrimonio fallisce, la carriera dell’attrice continua a essere brillante e piena di successi.

A partire dal 1995 fino a oggi ha partecipato a vari film americani indipendenti e ha scritto sceneggiature di successo. L’abbiamo vista in Harry Potter e in particolare ne “Il prigioniero di Azkaban”. Nel 2005 firma il contratto per la sceneggiatura della favola per bambini “Nanny McPhee”, un film di cui la Thompson è anche attrice protagonista. Insomma la vita e la carriera di questa attrice bella e divertentissima, sembra essere un crescendo di successi e soddisfazioni destinata a continuare ancora per molti anni a venire.

Emma Thompson: vita e carriera dell’attrice britannica