Canalis flop: svenduto l’abito da sposa per soli 5.500 euro

Per qualche minuto abbiamo temuto si dovesse rifare tutto da capo. Poche verifiche e l’allarme è rientrato: Elisabetta Canalis e Brian Perri verseranno al Comune di Milano, dove la ex velina ha la residenza, una multa di duecento euro per la dimenticanza che ha messo a rischio la validità delle nozze.

Eli, chissà se per l’accelerazione finale, avrebbe infatti trascurato il capitolo documenti, dimenticando di far affiggere le pubblicazioni. Una dimenticanza che avrebbe potuto far saltare tutto (o quasi) e che si risolverà con una cifra modesta.

Ma la delusione maggiore deriva dalla cifra raggiunta con la messa all’asta su Charitystars dell’abito firmato da Alessandro Angelozzi Couture. Il vestito se l’è aggiudicato una certa Letizia, per una somma quasi popolare: 5500 euro (devoluti all’associazione Criaturas di Alghero). Un affarone se consideriamo che il valore dell’abito si aggira attorno ai 15.000 euro.

Pizzo chantilly, ricami, strascico, cappa e velo per la Canalis che nel giorno delle nozze è stata ammirata – e non poco – per quella creazione. Un sogno che, fatti due conti, purtroppo non è stata così apprezzata dagli utenti.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Canalis flop: svenduto l’abito da sposa per soli 5.500 euro