Eleonora Brigliadori: “Karina Huff vittima della chemioterapia”

L'attrice posta su Facebook un commento contro la medicina tradizionale che avrebbe portato alla morte a soli 55 anni la Huff

eleonora-brigliadori-facebook-1217

Il post di Eleonora Brigliadori

Sta suscitando notevoli polemiche il post pubblicato da Eleonora Brigliadori sulla sua pagina Facebook dedicato a Karina Huff, l’attrice di Sapore di mare scomparsa a 55 anni a causa di un tumore al seno.

La Brigliadori nel suo commento social sostiene che non si muore per un cancro al seno e che la Huff è stata vittima di cure sbagliate e della chemioterapia:

Che peccato!!! Karina era dolcissima. Mi era stata simpatica fin dal principio… Un’altra vittima delle cure sbagliate..non si muore facilmente con un tumore al seno a meno di accettare la folle idea di kemio radio e interventi devastanti…ma lo stesso ci sono quelli che diranno di essere guariti…nonostante la kemio…a loro dico…forse eravate già guariti da soli e la kemio é stato un veleno inutile che non é riuscito ad uccidere solo perché avevate già risolto.

Per la Brigliadori quindi la chemio è solo un veleno inutile che non aiuterebbe a guarire dal cancro. Non è la prima volta che l’attrice esprime opinioni discutibili. In più occasioni ha raccontato la sua esperienza contro il tumore in conseguenza della quale si è avvicinata alla Nuova Medicina Germanica, un sistema che attiva l’autoguarigione da parte dell’individuo, il cui ispiratore è il dottor Ryke Geer Hamer. La sua fiducia in questo metodo è tale da portarla a criticare la medicina ufficiale, tanto da proseguire nel suo addio alla Huff con queste parole:

La prossima volta che nascerai Karina avrai almeno imparato a riconoscere i falsi profeti della finta sanità di oggi …dalla via che conduce alla verità della vita. … Ti accompagno nella Luce con Amore.

Il messaggio su Facebook di Eleonora Brigliadori ha suscitato l’indignazione di molti follower trasformando il post in un furioso litigio con commenti di questo tenore:

Eleonora si vergogni e impari a stare zitta!

Il male non si augura a nessuno, ma lei meriterebbe di trovarsi nella medesima situazione della karina e provare sulla sua pelle il livello di idiozia delle sue affermazioni.

Altri difendono la libertà di espressione dell’attrice pur esprimendo perplessità per la medicina alternativa:

Io credo che non dipenda dalle cure mio marito ha provate quelle alternative e comunque dopo 12 mesi è andato via. È il fatto che ormai la sanità italiano è allo sfascio. Diciamolo chiaro il tumore se non è preso in tempo non da scampo con nessun tipo di terapia.

Eleonora Brigliadori: “Karina Huff vittima della chemioterapia&#...